Facebook Pixel
Mercoledì 30 Novembre 2022, ore 19.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scivola Piazza Affari assieme alle altre Borse europee

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei, con gli investitori che sono preoccupati dai potenziali risultati del meeting della Federal Reserve, che inizia oggi e si concluderà con l'annuncio dei tassi e la conferenza stampa di Jerome Powell di domani sera. È ormai scontato un aumento dei tassi di interesse da 75 punti base, con alcuni analisti che si stanno addirittura preparando a un aumento di 100 punti percentuali.

Un rialzo dei tassi di tale entità è arrivato questa mattina dalla Banca centrale svedese, che ha sorpreso gli analisti. Nella giornata di giovedì sono in calendario gli incontri delle banche centrali di Giappone, Regno Unito, Indonesia, Sud Africa, Turchia e Svizzera.

Sopra la parità Moncler e Salvatore Ferragamo, con l'inizio della settimana della moda milanese che porta l'attenzione mediatica sui vari brand. La società guidata da Remo Ruffini festeggerà anche i 70 anni del brand.

Dopo una partenza in rally, è debole UniCredit, dopo che l'AD Andrea Orcel ha detto che fusioni e acquisizioni (M&A) in Germania potrebbero "essere un acceleratore" per continuare a crescere nel paese e che il suo obiettivo è "diversificare ulteriormente i nostri flussi di entrate per diventare una banca europea a tutti gli effetti".

Sul fronte macroeconomico, la bilancia delle partite correnti dell'Area Euro ha chiuso con un deficit di 19,9 miliardi di euro a luglio, in significativa diminuzione rispetto al surplus di giugno. Preoccupa l'aumento dei prezzi alla produzione in Germania, che segnano i nuovi record di sempre sia su base mensile che annuale.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,001. Sessione debole per l'oro, che scambia con un calo dello 0,39%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un guadagno frazionale dello 0,25%.



In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +228 punti base, con un timido incremento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 4,17%.

Tra le principali Borse europee sotto pressione Francoforte, con un forte ribasso dello 0,73%, andamento cauto per Londra, che mostra una performance pari a -0,17%, e soffre Parigi, che evidenzia una perdita dello 0,89%.

Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dello 0,84% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 23.838 punti, in calo dello 0,86%. Negativo il FTSE Italia Mid Cap (-1,08%); sulla stessa linea, depresso il FTSE Italia Star (-1,83%).

In questa giornata negativa per Piazza Affari, sono poche le Blue Chip che mettono a segno una performance positiva.

I più forti ribassi si verificano su Banca Generali, che continua la seduta con -4,69%.

Tonfo di Banca Mediolanum, che mostra una caduta del 3,35%.

Lettera su Amplifon, che registra un importante calo del 3,05%.

Scende Interpump, con un ribasso del 2,99%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Bff Bank (+1,80%), Industrie De Nora (+1,07%), Saras (+0,98%) e Antares Vision (+0,67%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Pharmanutra, che prosegue le contrattazioni a -4,13%.

Crolla Tinexta, con una flessione del 3,63%.

Vendite a piene mani su Wiit, che soffre un decremento del 3,62%.

Pessima performance per De' Longhi, che registra un ribasso del 3,27%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.