Facebook Pixel
Venerdì 2 Dicembre 2022, ore 01.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse UE incerte. Milano in focus nel day after voto politico

La Germania va verso una recessione più profonda. L'indice IFO, che misura la fiducia delle imprese tedesche, è sceso a 84,3 punti a settembre, sotto le attese degli analisti

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Piazza Affari prosegue senza grande slancio, nel day after il voto politico che ha visto la vittoria del centrodestra e il trionfo della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. "Le tensioni tra il nuovo governo e le istituzioni europee sono un rischio che potrebbe compromettere l'erogazione dei fondi europei, aggiungere rischi al ribasso per le prospettive dell'Italia e limitare la capacità della BCE di contenere gli spread sovrani", sottolinea Pietro Baffico, European Economist di abrdn.

Restano incerti gli altri principali mercati europei su cui soffiano venti di recessione confermati dall'indice IFO tedesco inferiore alle attese e dalla nuove previsioni dell'Ocse, Nel frattempo, segnali negativi arrivano dai derivati statunitensi che anticipano una partenza in calo per la borsa di Wall Street, più tardi, dopo le perdite di venerdì, con gli investitori sempre più preoccupati dalle prospettive di recessione, sulla scia delle azioni delle banche centrali per far fronte all'inflazione galoppante.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,62%. Sessione debole per l'oro, che scambia con un calo dello 0,30%. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 78,49 dollari per barile, con un ribasso dello 0,32%.

Sensibile peggioramento dello spread, che raggiunge quota +239 punti base, aumentando di 20 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 4,47%.

Tra i listini europei deludente Francoforte, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia, Londra scende dello 0,81%; fiacca Parigi, che mostra un piccolo decremento dello 0,30%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 21.158 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 22.963 punti.


Tra i best performers di Milano, in evidenza Fineco (+4,44%), Telecom Italia (+4,17%), Moncler (+3,92%) e Banca Mediolanum (+1,96%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Enel, che prosegue le contrattazioni a -2,40%.

Calo deciso per ENI, che segna un -1,8%.

Sotto pressione Buzzi Unicem, con un forte ribasso dell'1,57%.

Soffre Snam, che evidenzia una perdita dell'1,10%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Industrie De Nora (+3,41%), Seco (+3,36%), Reply (+3,27%) e Ferragamo (+3,01%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mutuionline, che ottiene -5,73%.

Crolla Carel Industries, con una flessione del 4,85%.

Vendite a piene mani su Maire Tecnimont, che soffre un decremento del 4,37%.

Pessima performance per Antares Vision, che registra un ribasso del 3,64%.

Tra le variabili macroeconomiche di maggior peso:

Lunedì 26/09/2022
02:30 Giappone: PMI manifatturiero (atteso 51,7 punti; preced. 51,5 punti)
09:00 Spagna: Prezzi produzione, annuale (preced. 40,5%)
10:00 Germania: Indice IFO (atteso 87 punti; preced. 88,5 punti)

Martedì 27/09/2022
10:00 Unione Europea: M3, annuale (atteso 5,4%; preced. 5,5%)
14:30 USA: Ordini beni durevoli, mensile (atteso -0,5%; preced. 0%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.