Facebook Pixel
Domenica 27 Novembre 2022, ore 09.51
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Elezioni, WSJ: "Portata limitata per tagli fiscali annunciati dalla destra. Italia vulnerabile sui mercati"

Le elezioni italiane nella lettura della stampa estera. FT: "Meloni esatto opposto di Draghi. Italia vira a destra lontano da Ue"

Economia ·
(Teleborsa) - L'Italia avrà il governo più di destra dalla fine della II Guerra mondiale, guidato per la prima volta nella storia del Paese da una donna. Così la stampa internazionale commenta la vittoria di Fratelli d'Italia alle elezioni italiane.

"L'Italia vira a destra e lontano dal centro di potere dell'Ue". Questo il titolo che il Financial Times dedica all'esito restituito dalle urne in Italia nella sua newsletter online dedicata all'Europa. "Per chi avesse qualche dubbio, le elezioni italiane di ieri hanno confermato che Giorgia Meloni è l'esatto opposto del suo predecessore Mario Draghi", commenta il foglio britannico sottolineando che "uno dei risultati potrebbe essere un peggioramento dei rapporti con l'Ue" con una possibile marginalizzazione di Roma una volta che l'avvicendamento al potere sarà avvenuto. "Sono lontani i giorni in cui Draghi ha plasmato la risposta dell'Ue all'aggressione russa, con la segretaria del Tesoro statunitense Janet Yellen in chiamata rapida, o come co-autore di editoriali con il francese Emmanuel Macron – si legge nell'articolo del Ft –. Ma la prova definitiva che Meloni, che è anche presidente del partito Conservatori e riformisti europei che include il partito al governo polacco, Diritto e giustizia (ma non l'ungherese Fidesz), è l'antitesi del pacato e apolitico banchiere centrale, è arrivata ieri". Il riferimento è al video pubblicato dalla leader di FdI su TikTok e Instagram dove la futura premier, come ultimo appello per invitare gli italiani a votare per lei, ha "posato con due meloni" posizionati in corrispondenza del seno. "Di certo – conclude il Ft – lei non è Draghi". Per il Ft la domanda più importante "è se il nuovo governo avrà le capacità e la determinazione per continuare le riforme economiche e amministrative avviate da Draghi". Inoltre, sottolinea il quotidiano, Meloni "saprà che la maggior parte dei primi ministri italiani dopo la II guerra mondiale non si è mai avvicinata a servire un intero mandato di cinque anni, cadendo invece preda di intrighi politici e di perdita di autorità".

"Giorgia Meloni si appresta a diventare la prima donna premier d'Italia e a guidare il governo più di destra del Paese dalla II guerra mondiale dopo aver trionfato alle elezioni generali del Paese", scrive il conservatore Times. Sulla stessa linea il Telegraph, per cui "L'Italia si appresta ad avere il governo più di destra dai tempi di Mussolini", così come il progressista Guardian, secondo cui Meloni è "sulla buona strada per creare il governo più di destra dalla fine della seconda guerra mondiale".

Oltreoceano, il New York Times scrive che "con i risultati del voto in Italia, l'Europa si prepara ad un altro spostamento a destra". "I sondaggi d'opinione suggeriscono che il prossimo premier dell'Italia potrebbe essere Giorgia Meloni, una leader di estrema destra con radici post-fasciste. Sarebbe la prima donna premier del Paese", sottolinea il quotidiano americano.

"Coalizione di destra destinata a guidare l'Italia dopo le elezioni", questo il titolo scelto dal Wall Street Journal che dedica alle elezioni italiane la prima pagina con una grande fotografia di Giorgia Meloni. Per il Wsj, gli italiani hanno scelto "un leader non sperimentato che affronterà la crescente recessione economica e la crisi energetica dell'Europa derivanti dall'invasione russa dell'Ucraina". Il voto in Italia –osserva il giornale – è stata "la prima grande prova della coesione politica dell'Unione Europea nel momento in cui si confronta con il tentativo della Russia di ridisegnare l'ordine del continente post-Guerra Fredda". Il quotidiano ricorda poi che un debito pubblico pari a circa il 150% del Pil rende l'Italia "vulnerabile alle vendite sui mercati obbligazionari se gli investitori perdessero fiducia nella solidità delle politiche fiscali di Roma, e dipendente dalla Banca centrale europea per mantenere stabili i suoi rendimenti obbligazionari. Consapevole che qualsiasi reazione avversa da parte degli investitori obbligazionari potrebbe danneggiare ulteriormente le prospettive economiche dell'Italia, Meloni ha cercato di rassicurare i mercati finanziari sul fatto che un governo guidato da Fratelli d'Italia cercherà di mantenere la disciplina fiscale. Tale vincolo – rileva il quotidiano – potrebbe lasciare una portata limitata per i tagli fiscali radicali che alcuni nella coalizione di destra vogliono. Molti osservatori a Roma affermano che Fdi è consapevole di quanto sia limitato lo spazio di manovra dell'Italia, data la sua fragilità economica e la necessità di buone relazioni con altri importanti attori in Europa e in Occidente".



I media tedeschi riportano la vittoria della "destra radicale" in Italia. È il caso sia della Faz, giornale dei moderati, che dello Spiegel, magazine politico di stampo progressista. "Per la prima volta dalla Seconda guerra mondiale il Paese avrà di nuovo, con ogni probabilità, un governo di destra nazionale. Un risultato storico, Meloni diventa la prima presidente del Consiglio donna d'Italia", scrive invece la Bild, secondo cui "a Bruxelles e nelle capitali europee c'è preoccupazione diffusa per un governo guidato da Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. Fratelli d'Italia è successore di un partito fondato dai fascisti. Meloni viene criticata dai suoi avversari politici per il fatto di non aver mai pienamente preso le distanze dal fascismo. Ma ha condannato la guerra, le leggi razziali e la dittatura".

Dal Sud America il sito della Folha de San Paolo, importante quotidiano della città brasiliana, apre con "La destra vince in Italia e apre il cammino per Giorgia Meloni". Sempre in Brasile Edoardo Bolsonaro, figlio del presidente brasiliano di destra Jair Bolsonaro (Pl), ha commentato su Twitter il risultato elettorale in Italia: "Congratulazioni a Giorgia Meloni, che sarà la prima donna a governare l'Italia. Come il Brasile, ora l'Italia è Dio, patria e famiglia". Nel messaggio è inserito anche l'indirizzo di Santiago Abascal, presidente della forza di estrema destra spagnola Vox.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.