Facebook Pixel
Sabato 3 Dicembre 2022, ore 10.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

FS, le Associazioni dei Consumatori incontrano RFI

Illustrati i programmi di sviluppo delle infrastrutture ferroviarie

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Il nuovo piano investimenti per lo sviluppo dei servizi di Rete Ferroviaria Italiana (capogruppo del Polo Infrastrutture del Gruppo FS), la nuova vision delle stazioni ferroviarie, l'assistenza alle persone a ridotta mobilità e l'informazione al pubblico. Questi – fa sapere FS News, il portale di informazione del Gruppo – i temi al centro del confronto online, promosso ieri da FS Italiane, tra le Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del consumatore, Ctcu, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega consumatori, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino e Udicon) e Massimo Bruno, chief corporate affairs officer di FS, Christian Colaneri, direttore commerciale RFI, Sara Venturoni, direttrice stazioni RFI, e Daniele Moretti, direttore circolazione RFI.



Dopo l'incontro avvenuto lo scorso 21 aprile fra l'amministratore delegato del Gruppo FS, Luigi Ferraris, e i rappresentanti delle organizzazioni che tutelano i diritti dei consumatori, "l'appuntamento di ieri – sottolinea FS News – consolida una prassi ormai avviata da anni, quella dei periodici confronti con le associazioni, rinnovando l'impegno del Gruppo FS a rendere partecipi gli stakeholder dei propri programmi e piani strategici".

RFI ha illustrato il programma di investimento che permetterà di potenziare la rete ferroviaria rendendola più moderna, resiliente, interconnessa e accessibile a tutti, con un focus particolare sullo sviluppo delle infrastrutture, manutenzione, sicurezza e tecnologie. L'obiettivo è quello di rendere l'Italia più coesa, abbattendo i tempi di percorrenza tra i principali capoluoghi, raggiungendo in maniera capillare tutti i centri urbani, superando gli attuali gap tra il nord e il sud, l'est e l'ovest del Paese. Per una mobilità sempre più sostenibile.

Si è parlato poi del ruolo delle stazioni quali nodi intermodali e poli di attrazione per lo sviluppo del territorio, rafforzando l'integrazione con le altre modalità di trasporto per offrire servizi infrastrutturali integrati e migliorandone l'accessibilità per la piena fruibilità da parte di tutti i cittadini. Illustrate anche le nuove azioni messe in campo da RFI per il miglioramento dell'informazione al pubblico e del livello di qualità del servizio Persone a Ridotta Mobilità (PRM) offerto dal circuito delle Sale Blu presenti in stazione.

Tutti i partecipanti hanno concordato nel considerare l'incontro come un'importante occasione di ascolto e confronto che ha consentito ai 16 delegati delle associazioni di categoria presenti di offrire segnalazioni e suggerimenti in merito ai diversi temi trattati. Le organizzazioni hanno manifestato completa disponibilità a seguire l'evoluzione del piano industriale e a collaborare con RFI alla progressiva messa a punto di quegli aspetti che riguardano più da vicino i consumatori e la qualità del viaggio.










Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.