Facebook Pixel
Mercoledì 30 Novembre 2022, ore 15.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari brilla insieme al Vecchio Continente

La vice presidente della Fed, Lael Brainard, che pur ribadendo la prospettiva di ulteriori aumenti dei tassi di interesse ha riconosciuto la necessità di monitorare l'impatto economico dell'aumento dei costi di finanziamento

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta positiva a Piazza Affari, si allinea alla buona giornata delle borse europee, che chiudono tuttavia il mese di settembre con un bilancio in rosso. Di aiuto le dichiarazioni della vice presidente della Fed, Lael Brainard, che pur ribadendo la prospettiva di ulteriori aumenti dei tassi di interesse ha riconosciuto la necessità di monitorare l'impatto economico dell'aumento dei costi di finanziamento.

Sul mercato valutario, seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,22%. L'Oro, in aumento (+0,78%), raggiunge 1.673,1 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,43% e continua a trattare a 80,88 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +243 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 4,53%.

Tra i listini europei bilancio decisamente positivo per Francoforte, che vanta un progresso dell'1,16%, andamento cauto per Londra, che mostra una performance pari a +0,18%; acquisti a piene mani su Parigi, che vanta un incremento dell'1,51%. A Piazza Affari, il FTSE MIB ha terminato la giornata con un aumento dell'1,45%, a 20.649 punti, bloccando così la scia ribassista sostenuta da tre cali consecutivi, che ha preso il via martedì scorso, mentre, al contrario, giornata da dimenticare per il FTSE Italia All-Share, che si ferma a 22.114 punti, ritracciando del 2,37%.


Il controvalore degli scambi nella seduta odierna a Piazza Affari è stato pari a 1,93 miliardi di euro, in calo rispetto ai 2,15 miliardi della vigilia; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,63 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,54 miliardi.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, effervescente Banca Generali, con un progresso del 19,12%.

Incandescente Mediobanca, che vanta un incisivo incremento del 5,89%.

In primo piano Saipem, che mostra un forte aumento del 5,11%.

Decolla Prysmian, con un importante progresso del 4,63%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Leonardo, che ha terminato le contrattazioni a -1,73%.

Si concentrano le vendite su Snam, che soffre un calo dell'1,17%.

Fiacca Enel, che mostra un piccolo decremento dello 0,56%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Mfe B (+9,29%), Saras (+8,35%), Salcef Group (+6,85%) e Carel Industries (+6,69%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Antares Vision, che ha terminato le contrattazioni a -3,20%.

Sensibili perdite per Juventus, in calo del 2,69%.

In apnea CIR, che arretra del 2,59%.

Tonfo di Ascopiave, che mostra una caduta del 2,31%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Venerdì 30/09/2022
01:30 Giappone: Tasso disoccupazione (atteso 2,5%; preced. 2,6%)
01:50 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso 0,2%; preced. 0,8%)
01:50 Giappone: Vendite dettaglio, annuale (atteso 2,8%; preced. 2,4%)
03:45 Cina: PMI manifatturiero Caixin (atteso 49,5 punti; preced. 49,5 punti)
08:00 Regno Unito: PIL, trimestrale (atteso -0,1%; preced. 0,8%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.