Facebook Pixel
Domenica 5 Febbraio 2023, ore 04.32
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Neodecortech, ricavi 9 mesi a 151 milioni. Rallentamento degli ordini

Finanza ·
(Teleborsa) - Neodecortech, quotata su Euronext STAR Milan e tra i principali operatori europei nella produzione di carte decorative per pannelli nobilitati e del flooring utilizzati nel settore dell'interior design, ha registrato ricavi netti consolidati al 30 settembre 2022 pari a 151 milioni di euro, in crescita del 20,4% rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, chiuso a 125,4 milioni di euro. Le vendite della divisione carta decorativa stampata sono in aumento del 7,1%, le vendite della divisione carta decorativa crescono del 36,7%, quelle della divisione energia crescono del 20,4% rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente.

L'EBITDA ammonta a 15,6 milioni di euro (10,3% dei ricavi), con un incremento in valore assoluto del 12,5% rispetto a 13,8 milioni di euro al 30 settembre 2021 (11% dei ricavi) e una lieve diminuzione della marginalità percentuale legata agli aumenti dei prezzi delle materie prime e dei costi energetici.

L'utile netto adjusted, rettificato dagli effetti dello stralcio del debito e credito finanziari prescritti (al netto anche degli effetti fiscali), è pari a 7,1 milioni di euro, quindi in aumento di 2,6 milioni di euro rispetto al 30 settembre 2021 (+58,5%).



"Per quanto riguarda la filiera delle superfici decorative legate al mercato del mobile e dell’arredo, inteso sia come furniture che come flooring, il trend di crescita osservato sin dalla metà del 2020 e per l’intero esercizio 2021, a partire dall’inizio di luglio si è sostanzialmente interrotto evidenziando un rallentamento degli ordini in entrata", ha commentato l'AD Luigi Cologni.

"Il deterioramento del sentiment macroeconomico ha pertanto reso attuabile solo in misura parziale la politica di ribaltamento degli aumenti dei costi di fornitura sui prezzi di vendita applicati ai clienti finali e questo giustifica la leggera diminuzione della redditività operativa lorda (indipendentemente dal fatto che, in valori assoluti, si sia registrato un aumento del fatturato)", ha aggiunto.

L'Indebitamento Finanziario Netto al 30 settembre 2022 è pari a 30,6 milioni di euro, in leggero aumento rispetto all'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2021, pari a 29,3 milioni di euro, dopo aver sostenuto investimenti per 6,2 milioni di euro, e in linea invece rispetto all'indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2021 pari a 35,8 milioni di euro, che includeva ancora il debito verso il MICA per 5 milioni di euro.

Il gruppo spiega che gli stabilimenti produttivi di Neodecortech e Cartiere di Guarcino hanno operato a pieno regime per tutti i primi nove mesi dell’anno ed è prevista la loro operatività nel corso degli ultimi mesi dell’esercizio. Tuttavia, per Neodecortech la riduzione degli ordini in entrata, iniziata all’inizio del secondo semestre, ha determinato una inziale riduzione della produzione, e quindi del fatturato, a partire dalla fine di settembre. "Tale riduzione avrà i suoi effetti nell'ultimo trimestre dell'anno obbligando a parziali chiusure gli stabilimenti produttivi di Filago (BG) e Casoli (TE) con relativo ricorso alla Cassa Integrazione", viene sottolineato.

(Foto: © Veerasak Piyawatanakul)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.