Facebook Pixel
Venerdì 3 Febbraio 2023, ore 16.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

KME, controllata rinnova contratti finanziamento e factoring

Finanza ·
(Teleborsa) - KME SE controllata di KME ha concluso un accordo con gli Istituti finanziatori del Gruppo (Coordinating Mandated Lead Arranger:
Deutsche Bank AG; Mandated Lead Arrangers: Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. ed UniCredit S.p.A.; Lead Arrangers: Banco BPM S.p.A. ed Intesa Sanpaolo S.p.A.; Arrangers: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., Arab Bank Corporation S.A., Frankfurt Branch, Goldman Sachs Bank Europe SE, Mediobanca S.p.A. ed Illimity Bank S.p.A.) per il rinnovo di un finanziamento bancario di ammontare pari a Euro 330 milioni, utilizzabili in forma revolving e con scadenza 30 novembre 2023, più un’opzione per l’estensione di ulteriori tre anni subordinata al consenso degli Istituti finanziatori coinvolti nell’operazione.

L’accordo - spiega una nota - conferma un assetto della linea caratterizzato da un’ampia flessibilità di utilizzo per far fronte ai fabbisogni di finanziamento di capitale circolante del Gruppo legati, principalmente, alle giacenze di magazzino.

Unitamente al rinnovo del finanziamento in pool, sono state rinnovate anche le linee di factoring in essere con Factofrance, per Euro 150 milioni, fino al 30 novembre 2023 (con un’estensione automatica di un anno nel caso allungamento della scadenza del finanziamento in pool), e con Intesa Sanpaolo, per Euro 126,5 milioni, fino al 30 settembre 2024. Entrambe le linee hanno un’opzione per l’estensione di ulteriori due anni, subordinata al consenso del factor.

Rinnovate fino al 31 gennaio 2025 anche le linee di factoring con TARGOBANK per Euro 100 milioni.


Inoltre, KME SE ha concluso un accordo con Goldman Sachs Bank USA per un finanziamento di Euro 110 milioni, con scadenza ottobre 2023, finalizzato al definitivo rimborso anticipato dei restanti Euro 110 milioni del prestito obbligazionario senior garantito con scadenza 2023 di originari Euro 300 milioni.

I nuovi accordi - conclude la nota - rappresentano un "ulteriore importante obiettivo raggiunto nell’ambito della più generale strategia perseguita da KME di rifocalizzazione e rafforzamento del Gruppo nel core business laminati, con l’obiettivo di diventare leader europeo nel settore, e progressivo deleveraging; entrambe le finalità realizzate attraverso il completamento negli ultimi 18 mesi di importanti operazioni di M&A, i cui ritorni positivi in termini economici, finanziari e di mercato risultano già evidenti".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.