Mercoledì 8 Luglio 2020, ore 15.32
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Nomadi incursori

Da Genghiz Khan a Kyle Bass, dalle steppe alla grande Pechino

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
« 1 2 3 4 5 »
Alla fine un rialzista compra, vende, ricompra, rivende all'infinito. Un ribassista vende, compra, rivende e ricompra all'infinito. A parte la prima e l'ultima operazione della serie, tutte le altre sono dello stesso segno.

E come i grandi imperi sono spesso crollati anche senza invasori (si pensi all'Unione Sovietica), molti grandi rialzi sono spesso implosi anche senza ribassisti. L'amministrazione Nixon abolì, su pressione dei produttori preoccupati per la discesa dei prezzi, il contratto future sulle cipolle, ma questo non servì ad arrestare il ribasso o i successivi rialzi, in linea con quelli delle altre derrate agricole dotate di future. Il minerale di ferro e la potassa sono da tre anni in un pesantissimo bear market senza che i ribassisti li abbiano mai toccati.

L'incontro tra Attila e Papa LeoneQuanto ai danni provocati dai predatori ribassisti a grandi masse di innocenti, ricordiamo che anche i rialzisti, ogni tanto preda di entusiasmi inconsulti o di scelte politiche dissennate, hanno prodotto allocazioni di capitale disastrosamente subottimali, pagate poi con ondate di fallimenti e perdite di posti di lavoro. La fine della bolla tecnologica nel 2000 non fu provocata dai ribassisti, ma dal fatto che molte società inondate da capitale producevano solo perdite. La fine della bolla immobiliare nel 2008 va fatta risalire alla scelta politica di dare a tutti una casa di proprietà, spingendo le banche (che poi ci misero del loro) a prestare soldi a chiunque. I ribassisti bucarono la bolla con i loro spilli, ma tutto sarebbe scoppiato lo stesso.

Detto questo, il 2016 si profila come un anno controllato dai ribassisti. Questo non significa ancora (o non significa necessariamente) che si concluderà con chissà quali ribassi. Vuol dire semplicemente che i ribassisti controllano il gioco, vendono quando vogliono loro e ricomprano quando vogliono loro. Gli altri sono spettatori passivi. Nell'agosto scorso non era difficile incontrare qualche compratore, oggi nessuno compra (se non le società americane che fanno buy back) e nessuno dice di comprare.
« 1 2 3 4 5 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.