Domenica 20 Settembre 2020, ore 16.39
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Inizia la scuola senza tutti gli insegnanti di sostegno. Anief lancia la campagna "Non un'Ora di Meno"

Un nuovo inizio di anno scolastico con un problema che si aggrava: l'assenza di insegnanti di sostegno. La denuncia arriva dal sindacato Anief e dal suo Presidente Marcello Pacifico, che annuncia: "Quest'anno ci sono state 11mila iscrizioni in più di alunni con handicap certificato, che arrivano a 270mila, ma non ci sono insegnanti di sostegno d ruolo".

L'assenza degli insegnanti di ruolo - spiega - è motivata dal fatto che, negli ultimi anni, i corsi di accesso al numero programmato per prendere la specializzazione sul sostegno non corrispondevano alle effettive esigenze. "Su questo - ricorda - l'Anief ha già avviato un contenzioso e stiamo aspettando la sentenza definitiva del Consiglio di Stato".

"Siamo riusciti ad ottenere come Anief un aumento di 10-20 mila ammessi a questi corsi - le prove avverranno dal 22 settembre fino al 1° ottobre per i diversi cicli d'istruzione - e tuttavia questi 20 mila si devono ancora specializzare. Quest'anno quindi saranno richiamati più di 50mila insegnanti senza specializzazione, perché sono stati programmati numeri che non ci permettono di avere insegnanti di sostegno con specializzazione".

"Anche nell'abito delle GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) sono state create delle graduatorie specifiche per poter assumere insegnanti di sostegno "precari", quindi questo sistema ci porta a avere un organico di 100mila unità di ruolo a fronte di 180-190 mila insegnanti di sostegno necessari a garantire i diritti".

"Continuiamo poi a sollecitare le famiglie ad attivarsi per ottenere le ore che sono state richieste dall'equipe medica o che hanno
certificato nel PEI (Piano Educativo Individualizzato), in base al tipo di handicap o agli obiettivi da raggiungere"; afferma il sindacalista, ricordando che spesso le ore vengono negate dagli uffici scolastici regionali perché si fa riferimento ad una legge che vincola l'organico
complessivo a quello di 12 anni fa. Tutto questo è sbagliato, abbiamo provato più volte a chiedere al Parlamento una modifica e speriamo che in futuro questa cosa cambi, anche perché lo stesso Ministro dell'Istruzione si è detto favorevole a rivedere gli organici".


Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.