Sabato 31 Ottobre 2020, ore 14.27
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Diplomati Magistrale, Anief ottiene rinvio licenziamenti dal Consiglio di Stato


Una battaglia, quella per il riconoscimento delle professionalità di chi da anni insegna nelle nostre scuole, che Anief porta avanti con determinazione da tempo e senza sosta.

Ed è proprio in questo solco che si inserisce l'importante successo messo a segno dai legali Anief Walter Miceli, Nicola Zampieri e Fabio Ganci in Consiglio di Stato: emanate tre ordinanze cautelari che chiedono dettagliati chiarimenti al Ministero dell’Istruzione circa la sorte dei docenti con Diploma Magistrale abilitante depennati dalle Graduatorie a Esaurimento o licenziati in esecuzione dei provvedimenti negativi del TAR Lazio e, nel frattempo, sospende in favore di tutti i ricorrenti l’efficacia delle sentenze TAR di rigetto.

"Parliamo di docenti che addirittura hanno superato l'anno di prova dopo l'assunzione in ruolo e si ritrovano licenziati. Un paradosso che inquadra un problema che resta comunque irrisolto come abbiamo scritto nel reclamo collettivo presentato al Consiglio d'Europa che riguarda sia quanti sono in possesso di diploma magistrale che quanti hanno più di 36 mesi di servizio e, magari, un altro titolo abilitante", come ribadisce il Presidente Marcello Pacifico.

"Da sempre - prosegue - sosteniamo che il doppio canale di reclutamento sia l'unica strada: da una parte i concorsi - riservati o straordinari o ordinari, dall'altro l'inserimento nelle GAE rappresentano l'unica via da imboccare per sanare l'abuso dei contratti a termine cui assistiamo da anni nella scuola italiana".

Prosegue Pacifico: "Per noi è sempre stata illegittima l'espulsione dalle GAE di chi era stato inserito con diploma magistrale che per fortuna continuerà fortunatamente ad insegnare, aspettando a febbraio una nuova istruttoria che il Consiglio di Stato ha chiesto al Ministero. Inoltre, aspettiamo la decisione del Consiglio d'Europa che se dovesse dare ragione ai reclami collettivi impostati dai nostri legali, il Governo dovrebbe ascoltare ciò che diciamo da anni, riaprire le graduatorie ad esaurimento per tutti i precari con 36 mesi di servizio, in particolare se hanno un titolo abilitante, riconosciuto valido per poter insegnare e sanare una questione che va avanti da anni che tra l'altro sta prosciugando le casse dello Stato con continui risarcimenti".

"Chiediamo - conclude il Presidente - l'apertura di un nuovo tavolo tecnico per i diplomati magistrali ma anche per tutti i precari con 36 mesi di servizio perchè è una questione che bisogna risolvere con urgenza".
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.