Facebook Pixel
Giovedì 28 Ottobre 2021, ore 22.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Prima fascia GPS, Anief invita gli esclusi a ricorrere

Fra le categorie escluse dal piano straordinario di immissioni in ruolo vi sono molti insegnanti che non hanno insegnato per tre anni nelle scuole statali, ma hanno lavorato nelle scuole paritarie, nelle scuole comunali ed anche nei percorsi di formazione professionale. Tutti questi soggetti, pur in possesso di abilitazione e inserimento nella prima fascia delle GPS, non possono concorrere alle immissioni in ruolo.



Lo ricorda Marcello Pacifico, presidente del sindacato della scuola Anief, spiegando "stiamo parlando di quasi la metà dei candidati inseriti in questa prima fascia e questo è veramente ingiusto".

Fra le categorie escluse anche coloro che hanno lavorato su posti di sostegno, che normalmente equivalgono al servizio prestato su posto comune, ma nel decreto espressamente si nega questa possibilità. "Un paradosso", afferma il sindacalista.

"A tutti questi soggetti ed anche a chi ha svolto solo due anni di servizio o non lo ha ancora svolto, ma è comunque abilitato, occorre consentire di partecipare al piano straordinario di assunzioni", sostiene il Presidente dell'Anief, ricordando che si tratta di almeno 10mila persone sulle 20mila iscritte alla prima fascia delle GPS.

"Questa norma quindi è illogica e irragionevole ed è una norma che, fra l'altro, non risolve quanto denunciato in sede di Comitato Europeo per i diritti sociali, quindi è una norma che va impugnata. Per fare questo - spiega Pacifico - bisogna presentare la domanda e quindi invitiamo tutto il personale inserito nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze a presentare domanda cartacea qualora non abbia svolto questo servizio di tre anni nella scuola statale su posto comune".

"Fra queste persone devono essere inclusi anche coloro che sono risultati idonei all'ultimo concorso straordinario, anche se non hanno servizio, gli idonei alle selezioni per il TFA sostegno o, ancora, coloro che erano nella terza fascia delle GAE, i diplomati magistrali, che hanno diritto a inserirsi in prima fascia. Infine coloro che sono risultati idonei all'ultimo concorso straordinario, anche quelli che hanno fatto domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi ed hanno fatto ricorso perché gli è stata negata questa possibilità".

"Tutte queste categorie - conclude Pacifico - devono presentare domanda cartacea entro il 21 e aderire ai ricorsi che Anief sta presentando con i suoi legali in convenzione, al fine di maturare il diritto a un'immissione in ruolo che, altrimenti, verrebbe negata".
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.