Facebook Pixel
Sabato 23 Ottobre 2021, ore 01.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Green Pass, a 10 giorni da inizio scuole è caos

"A dieci giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico regna il caos per aprire le scuole in sicurezza, dopo l'ultima polemica che nasce in seguito all'approvazione del Decreto legge 111, che ha introdotto l'obbligo del Green pass per tutto il personale scolastico". E' quanto afferma Marcello Pacifico, Presidente del sindacato Anief, in relazione ai problemi che adombrano l'inizio del prossimo anno scolastico 2021/2022.



"Un obbligo che ha portato più di 120.000 colleghi a firmare un appello - sottolinea - una petizione dell'Anief, una raccolta firme che intende portare in Parlamento in sede di conversione del decreto legge, affinché quest'obbligo venga tolto".

Pacifico ribadisce che questo obbligo "deve essere tolto perché va contro una precisa raccomandazione della Commissione e del Parlamento europeo" e quindi la legge "va disapplicata". "Questo è già avvenuto in Spagna - ricorda - con l'introduzione del Green pass
per accedere ai locali e noi siamo più che convinti che debbano essere rispettate le norme comunitarie".

"Questo obbligo sta diventando punitivo nei confronti del personale docente, ma soprattutto discriminatorio, perché si consuma solo nei confronti del personale della scuola che, di fatto, deve fare un tampone invasivo naso-faringeo ogni 48 ore e che, tra l'altro, doveva essere gratuito e invece lo sarà solo per il personale fragile", afferma il leader del sindacato, aggiungendo "Anief è decisa a portare avanti i ricorsi: oggi è l'ultimo giorno per poter aderire e per tentare di avere un provvedimento urgente prima dell'inizio dell'anno scolastico. Poi, ovviamente, si potrà sempre ricorrere nei giorni successivi, ma i provvedimenti saranno assunti ad anno scolastico già iniziato".

"Stiamo cercando in tutti i modi di tutelare il personale, i diritti un po' di tutti, ma soprattutto continuiamo a ribadire che vogliamo una scuola in sicurezza. - ribadisce Pacifico - Qui non è un problema di pro-vax o no-vaxqui è un problema di aprirle le scuole in sicurezza e quindi estendere i tamponi salivari gratuiti a tutto il personale scolastico, amministrativo e studenti e mettere le risorse per sdoppiare le classi a raddoppiare gli organici".
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.