Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 30 Settembre 2016, ore 12.17
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Metteteci la faccia... o tagliatevi la lingua!

Fabio Michettoni
Fabio Michettoni
Direttore Responsabile dell'Agenzia Teleborsa
1 2 »


Probabilmente pochi avranno letto il libro intitolato "Uccideranno il capitalismo". Un libro intervista in cui Claude Bebear, artefice principale dell'impero AXA, si racconta e racconta di un mondo di sfrontati manager che hanno perso il controllo della realtà, impegnandosi a sabotare un sistema di cui fanno parte e scollandosi di dosso il senso dell'etica e della reputazione. Di una generazione che è salita su una montagna di denaro detenendo uno spropositato potere.
La fine che hanno fatto le società condotte da siffatti manager è sotto gli occhi di tutti, ma qui vogliamo parlare del ruolo collaterale (ed anche di questo si parla nel succitato libro) e nello stesso determinante delle società di rating che, valutando positivamente diversi prodotti finanziari che inoculavano virus altamente letali tra il popolo degli investitori, ma che in realtà erano la più fetida spazzatura, figurano tra i principali imputati per il processo ai responsabili del collasso dei mercati finanziari.

Ma questo non è più il dibattito del giorno, adesso i fatti decretano scenari positivi e quando tutti pensano in positivo dimenticano quello che di negativo è stato. Chissà perché, ma il mercato finanziario è uno di quei pochi settori, se non l'unico, dove non si impara mai, dove l'esperienza non insegna mai nulla. Quasi fosse un girone dantesco dove coloro che non ricordano il passato fossero condannati in eterno a ripeterlo. Ed è in questo far west che si sono ingrassate le società di rating (Standard and Poor's , Moody's e Fitch tanto per citare le più grosse, che si spartiscono oltre il 90% del mercato di riferimento).

1 2 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.