Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 9 Dicembre 2016, ore 04.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Jack Sparrow e la mitica fonte della giovinezza



Marchionne si abbevera alla mitica fonte della giovinezza riuscendo, sperando che continui a farlo per molto altro tempo, a piazzare la FIAT su una piattaforma produttiva di caratura mondiale. Marchionne conosce molto bene come si fa e conosce altrettanto bene i rischi, qualora non riuscisse a piazzare i picchetti a terra, assicurandone di fatto la tenuta alle intemperie.

L'obiettivo primario di un costruttore di auto è vendere al mondo il suo prodotto e vendere al mondo vuol dire misurarsi in modo spietato con i concorrenti, sopportando l'idea che questo implicherà, in un futuro prossimo, il conteggio di morti e feriti. Al contrario, il non agire vorrebbe dire invece la disfatta, con la perdita definitiva e senza appello di migliaia di posti di lavoro, oltrechè di un'identità industriale nazionale in grado di competere su scala mondiale.

Schegge dei sindacati più oltranzisti, in un Paese dove i diritti sono una peculiarità acquisita a scapito dei doveri, mai ribaditi e spesso celati, fanno leva sulla disinformazione, denunciando che Marchionne "tenterebbe la fortuna" su scala mondiale, senza capire che è l'unica strada percorribile per non morire, per rimanere al passo con i tempi, per garantire un posto all'Italia nella produzione mondiale di automobili. Perchè è vero che si può produrre anche in altro modo, ma poi le Trabant le compravano solo a Berlino.

E' il grosso e spinoso problema della postmodernità o, se vogliamo, quello di divertirsi giocando con il passato e il modo di condurre le danze di Marchionne ha spiazzato tutti coloro preposti a decidere e che alla fine non decidono mai nulla. E' un'irrimediabile perdita di tempo non condividere il progetto di Marchionne, che dovrebbe trovare spazio anche in altre articolazioni dell'economia italiana, nella politica e nella cultura, nella finanza, nell'amministrazione, al nord come al meridione, e che riassume coraggiosamente il concetto di assumersi la responsabilità del futuro e decidere in modo lucido e coerente con i tempi.

La differenza tra l'essere padroni del proprio destino, anzichè vittime, sta nella paura e nell'immobilismo all'agire... e allora avanti tutta Jack Sparrow.
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.