Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 25 Luglio 2016, ore 10.01
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Canone Rai, per chi non ha la TV arriva l'autocertificazione

Economia ·
(Teleborsa) - Dopo le discussioni sul canone Rai in bolletta, inserito nella legge di stabilità 2016, che hanno dato vita anche a molte interpellanze parlamentari, è arrivato il modello fiscale per autocertificare di non possedere una TV in casa in modo da essere esonerati dal pagamento del canone Rai.

Il modello, informano la Rai e l'Agenzia delle Entrate è disponibile online, e "i titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale possono certificare di non possedere un apparecchio televisivo. Si tratta di una dichiarazione sostitutiva che se non veritiera comporta delle sanzioni anche penali".

La legge di stabilità 2016 "ha introdotto la presunzione di possesso dell'apparecchio televisivo nel caso in cui esista un'utenza elettrica nel luogo in cui il soggetto risiede anagraficamente.

Tramite il nuovo modello disponibile online, i cittadini che risultano titolari di un'utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale possono certificare che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un'utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv".

Il modello, "potrà essere presentato anche per segnalare che il canone è dovuto in relazione all'utenza elettrica intestata a un altro componente della stessa famiglia anagrafica, del quale deve essere indicato il codice fiscale. E' il caso, ad esempio, di due soggetti che fanno parte della stessa famiglia anagrafica, ma titolari di utenze elettriche separate".

La dichiarazione sostitutiva, inoltre, "potrà essere resa dall'erede in relazione all'utenza elettrica transitoriamente intestata a un soggetto deceduto".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.