Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 24 Aprile 2017, ore 03.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Gruppo FS, bilancio record nel 2016 quanto a redditività e investimenti

Mazzoncini: "La decisione definitiva sulla quotazione del gruppo FS spetterà al nuovo Governo"

Economia ·
(Teleborsa) - Risultati record per il gruppo Ferrovie di Stato, che vedono lievitare il fatturato in prossimità dei 9 miliardi ed in crescita del 4%, con 2,3 miliardi di EBITDA (+16,1%), 892 milioni di EBIT (+38,5%) ed un valore economico distribuito di 6,83 miliardi. Quest'ultimo indicatore viene prediletto dal gruppo per indicare le dimensioni economiche del business.

Ricco il dividendo pagato all'azionista per circa 300 milioni di euro. Il gruppo si conferma leader nel Paese quanto a investimenti, che hanno totalizzato 5,95 miliardi di euro ed evidenziano un costante aumento (+8,2%), facendo da volano per il Piano industriale "sfidante" presentato lo scorso autunno dal gruppo e che copre il periodo 2016-2027.

Questi in sintesi i principali dati di bilancio della compagnia ferroviaria, presentati presso la sede del gruppo a Roma, dall'Ad Renato Mazzoncini e dal Presidente Gioia Ghezzi.

"E' importante per noi essere qui, perche' sono nove anni di fila che il gruppo annuncia risultati positivi", ha dichiarato la Ghezzi in avvio della conferenza stampa sui risultati, aggiungendo che i numeri di FS quest'anno sono stati particolarmente positivi, anche in termini di cedola distruibuita all'azionista.

Il numero uno delle FS, Mazzoncini, ha messo l'accento sull'enorme volume di ivestimenti e sulla solidita' finanziaria del gruppo, ma anche sulla redditivita' al top rispetto ai competitor europei.

Quanto alla quotazione in Borsa di Ferrovie, "saremo pronti non prima del 2018" ha aggiunto l'AD. "La decisione definitiva sul debutto spetterà al nuovo Governo. Ciò è dovuto ai tempi di preparazione per l'operazione, che non termineranno prima del 2018".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.