Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 30 Settembre 2016, ore 15.41
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sarà per la prossima volta

La BCE, l’arte della seduzione e quella del guadagnare tempo

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 »
La Bce, l’arte della seduzione e quella del guadagnare tempo

La Sirena, il Libertino, l’Amante Ideale, il Dandy, il Naturale, la Coquette, il Fascinatore, il Carismatico, la Stella, l’Antiseduttore. Senza avere particolari titoli né come storico, né come antropologo né come psicologo, Robert Greene è stato in America un piccolo caso letterario per la facilità con cui ha venduto più di mezzo milione di copie del suo libro di 500 pagine, The Art of Seduction. Il suo segreto è stato quello di andare oltre i classici manuali settecenteschi e ottocenteschi per giovani ragazze in cerca di marito, basati sul semplice ma efficace principio di concedere poco e molto fare sospirare. Ecco allora non una sola figura della seduzione (la Fuggitiva) ma le nove che abbiamo elencato, che vanno a confrontarsi con le diciotto figure di vittime individuate da Greene. Una tassonomia completa, almeno nelle intenzioni.

La decima figura di seduttore, non inclusa nel libro pubblicato nel 2004, è il Banchiere Centrale Europeo. Come nelle Liaisons Dangereuses, dove il libertino de Valmont si sceglie come obiettivo la sfida più difficile, l’integerrima e angelica madame de Tourvel, la decima figura ha l’ambizione smisurata di mantenere in costante stato di eccitazione i mercati finanziari disvelando a poco a poco, alludendo, concedendo a parole e poi ritrattando, vendendo la stessa cosa molte volte di seguito senza mai consegnarla. Vorrei ma non posso, posso ma non voglio, vorrei ma non posso ancora, potrò se lo vorrò, vorrò se sarà il caso e tutte le infinite variazioni sul tema. Il tutto sotto gli occhi severi dei guardiani tedeschi.

Su queste infinite variazioni il mercato si contorce nel monologo amoroso dei Fragments di Roland Barthes. Che cosa vuol dirmi il mio oggetto d’amore? Perché mi dice così poco? Che cosa significa il suo silenzio? L’altra volta mi ha fatto una mezza promessa e questa volta non l’ha fatta, ma ne ha fatta un’altra.
1 2 3 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.