Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 29 Settembre 2016, ore 22.38
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La finanza asimmetrica e la parabola del fico

Gianfranco Cassol
Gianfranco Cassol
Presidente della SOLFIN SIM S.p.A., è considerato consulente di primo piano nel settore dell'investimento del risparmio
1 2 3 4 5 »


La ripetibilità e regolarità degli eventi che ci circondano, nella quotidianità, ci portano a valutare come fatto positivo una distribuzione regolare dei risultati di un investimento e ad avere avversione alla loro concentrazione in certi periodi di tempo a scapito di altri.

La parabola del Vangelo del fico la dice lunga in proposito.

"Il padrone ordinò di tagliare il fico che da tre anni non dava frutti, ma il contadino consigliò di aspettare e di zappare la terra attorno alla pianta e metterci del concime".

Quando la storica abitudinaria ripetibilità si interrompe, eccoci pronti ad azioni drastiche, a "liquidazioni" inopportune. Così l'assenza, per un certo periodo di tempo, di risultati è considerata un aspetto negativo dell'investimento.

Ma l'irregolarità, di per se stessa, non significa né assenza di risultati, né rischio aggiuntivo.

1 2 3 4 5 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.