Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 21 Settembre 2017, ore 14.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee chiudono positive. Borsa Milano più incerta

L'indice FTSE MIB archivia una limatura dello 0,11% in controtendenza rispetto al buon andamento degli altri indici europei

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Ottima giornata per le borse europee che recuperano terreno, mentre resta trascurata Piazza Affari a causa di realizzi.

L'avvio positivo di Wall Street ha contribuito a sostenere i mercati, in attesa del forum di Jackson Hole al via giovedì prossimo (venerdì parleranno Mario Draghi e Janet Yellen). Scarso impatto sull'azionario dell'indice Zew tedesco che ad agosto è scivolato ben sotto le attese.

Ne ha fatto le spese solo il cambio Euro / Dollaro USA che continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,39%. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.287,7 dollari l'oncia. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,78%.

Sale lo spread, attestandosi a 170 punti base, con un incremento di 7 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,10%.

Nello scenario borsistico europeo in luce Francoforte, con un ampio progresso dell'1,35%, andamento positivo per Londra, che avanza di un discreto +0,86%, ben impostata Parigi, che segna un forte rialzo dello 0,87%.

Piazza Affari archivia la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,11% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con chiusura su 23.966 punti. Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,21%); senza direzione il FTSE Italia Star (+0,18%).

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,16 miliardi di euro, con un incremento del 18,04%, rispetto ai precedenti 1,83 miliardi di euro.

A fronte dei 221 titoli scambiati, sono giunte richieste di acquisto per 92 azioni. In lettera invece 110 titoli. Pressoché stabili le rimanenti 19 stocks.

Buona la performance a Milano dei comparti Tecnologico (+2,13%), Automotive (+1,50%) e Alimentare (+0,87%). Nel listino, i settori Chimico (-0,89%), Banche (-0,75%) e Assicurativo (-0,67%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola Ferrari, con una marcata risalita del 3,05% dopo la sigla del nuovo contratto con Raikkonen per la Formula 1.

Brilla STMicroelectronics, con un forte incremento (+2,7%).

CNH Industrial avanza dell'1,38%.

Si è mossa in territorio positivo Ferragamo, mostrando un incremento dell'1,35%.

La peggiore performance è quella di Saipem, che ha chiuso a -1,86%.

Soffre Azimut, che evidenzia una perdita dell'1,41%. Fra i finanziari male anche BPER, con un decremento dell'1,33%, e Unipol, con un calo dell'1,12%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.