Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 1 Aprile 2020, ore 04.15
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cina, PMI servizi conferma peggioramento sentiment imprese

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Rallenta l'attività economica in Cina a gennaio, per effetto delle incertezze che hanno colpito le aziende, prima ancora dello scoppio dell'epidemia di Coronavirus. Anche il PMI dei servizi conferma un peggioramento delle aspettative, così come il manifatturiero, in base al consueto sondaggio mensile condotto fra i direttori acquisti dlele aziende.

Il PMI composito elaborato da Caixin/Markit, che prende in considerazione entrambi i comparti, è sceso a gennaio a quota 51,9 punti rispetto ai 52,6 punti di dicembre.

Guardando nel dettaglio il PMI del settore servizi è diminuito inaspettatamente a 51,8 punti dai 52,5 punti precedenti, mentre gli analisti attendevano un piccolo aumento a 52,6. Anche il PMI manifatturiero si è indebolito, secondo la lettura arrivata due giorni fa, attestandosi a 51,1 punti, al di sotto delle attese.

"La ripresa economica della Cina non è stata abbastanza forte a causa del limitato miglioramento della domanda e alcune aziende non si sono rifornite inventari", ha spiegato Zhengsheng Zhong, Presidente e capo economista del CEBM Group, aggiungendo che "mentre l'attuale epidemia di polmonite sta facendo pressione sull'economia, i responsabili politici devono impegnarsi a garantire che non vi siano gravi perturbazioni, con l'obietivo di migliorare la fiducia delle imprese".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.