Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 1 Giugno 2020, ore 07.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

MES, Ue: "Ipotesi via libera a linea credito Covid-19 il 14 maggio"

In vista dell'Eurogruppo di venerdì, l'Olanda pone condizioni precise per l'approvazione

Economia ·
(Teleborsa) - Il Consiglio dei governatori del Meccanismo Europeo di Stabilità (Mes) si riunirà il prossimo 14 di maggio per rendere questo strumento finanziario "disponibile in principio a tutti gli Stati membri". La condizione è, tuttavia, che all'Eurogruppo di venerdì si giunga a un accordo sulle caratteristiche della linea di credito di sostegno alla crisi pandemica. È quanto si legge in un documento del governo olandese trasmesso al Parlamento dell'Aia in vista dell'Eurogruppo.

Dopo la decisione del Consiglio dei governatori del Mes – composto dai ministri delle Finanze della zona euro e presieduto dal presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno – "i paesi dovranno presentare una domanda specifica per utilizzare una linea di credito su base individuale".

Tra le condizioni poste dal ministro delle Finanze olandese, Wopke Hoekstra, per il via libera definitivo alla possibilità di usare una linea di credito del Mes dedicata alla pandemia del Coronavirus, vi è la firma di un memorandum d'intesa da parte dei paesi beneficiari, la realizzazione di un'analisi di sostenibilità del debito e prestiti di una durata inferiore a quelli che vengono normalmente concessi dal fondo salva-Stati. "In primo luogo – si legge nel documento trasmesso da Hoekstra al parlamento olandese in vista della riunione dell'Eurogruppo – come condizione per l'uso della linea di credito, dovrebbe essere incluso nel memorandum d'intesa che i paesi si impegnino a utilizzarla per sostenere il finanziamento interno dell'assistenza sanitaria diretta e indiretta, la cura e i costi relativi alla prevenzione". L'Olanda chiede poi che la linea di credito sia "disponibile solo per la durata della crisi Covid-19" e che le normali procedure previste dal trattato Mes per la concessione di aiuti "siano seguite in modo adeguato". Per Hoekstra, prima della decisione, devono, inoltre, essere realizzate le analisi sui rischi per la stabilità finanziaria, sulla sostenibilità del debito e sulle esigenze di finanziamento. L'Olanda ritiene, infine, che la durata dei prestiti basata sulla linea dei credito debba "essere inferiore rispetto ai precedenti programmi di aggiustamento macro-economico del Mes" e apre a una riduzione dei tassi di interesse applicati generalmente dal Mes a condizione che siano superiore ai costi di finanziamento sostenti dallo stesso Mes.






(Foto: © Michael Novelo / 123RF)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.