Facebook Pixel
Milano 9:46
34.380 -0,58%
Nasdaq 12-lug
20.331 0,00%
Dow Jones 12-lug
40.001 +0,62%
Londra 9:46
8.206 -0,57%
18.703 -0,24%

Kraken, la variante "super diffusiva" che spaventa l'Europa

Arriva dagli Usa

Economia, Salute e benessere
Kraken, la variante "super diffusiva" che spaventa l'Europa
(Teleborsa) - A distanza ormai di tre anni, la pandemia tiene ancora banco: dopo la preoccupante ondata registrata in Cina, un nuovo allarme - che potrebbe estendersi al resto del mondo - arriva dagli Stati Uniti dove si sta diffondendo una nuova variante, la cosiddetta “Kraken” che prende il nome dal leggendario mostro marino della mitologia scandinava.


Al momento, è ancora troppo presto per lanciarsi in previsioni nefaste o meno, perchè le informazioni sono poche e soprattutto ancora parziali. Ma, numeri alla mano, secondo il monitoraggio a cura dei Centres for Disease and Prevention (CDC), negli Stati Uniti i contagi di Covid-19 sono praticamente raddoppiati nell’ultima settimana e oltre il 40% è legato proprio alla diffusione di Kraken (il 75% nel nord-est del Paese). Una crescita esponenziale visto che solo un mese fa la sottovariante era al 4%. Nella sola New York, la mutazione XBB.1.5 si è diffusa di oltre il 140% in più nel giro, come detto, di 30 giorni. Ad oggi, in Italia, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, sono pochi i contagi segnalati, ma i dati sono in costante aggiornamento. Nei giorni scorsi l'European Centre for Disease Prevention and Control ha dichiarato in una nota che "esiste la possibilità che questa variante possa avere un effetto sulla crescita del numero di casi di Covid-19" anche in Europa. Non però nell'immediato, dato che la sotto-variante è presente a livelli molto bassi nel Vecchio Continente.

Come ha sottolineato l’epidemiologo statunitense Eric-Feigl-Ding, il "segreto" di Kraken starebbe nel fatto che è una ricombinazione delle varianti BA.2.10.1 e BA.2.75, entrambe in grado di eludere gli anticorpi acquisiti con i vaccini o il contagio. A rivelarlo è lo Scripps Research Translational Institute della California. Da ciò ne deriva che Kraken potrebbe avere tutte le carte in regola per guidare una nuova ondata. Tuttavia, a sentire la maggioranza degli esperti, gli attuali vaccini dovrebbero continuare a proteggere da sintomi gravi, ospedalizzazioni e morte.
Condividi
```