Facebook Pixel
Milano 14-giu
0 0,00%
Nasdaq 14-giu
19.659,8 +0,42%
Dow Jones 14-giu
38.589,16 -0,15%
Londra 14-giu
8.146,86 -0,21%
Francoforte 14-giu
18.002,02 -1,44%

Fitch: conti Italia migliori di quanto atteso a inizio pandemia

Economia
Fitch: conti Italia migliori di quanto atteso a inizio pandemia
(Teleborsa) - Nonostante il pesante effetto negativo dei costi del Superbonus sui conti pubblici dell'Italia, secondo l'agenzia di rating Fitch la situazione di bilancio del Paese risulta oggi "migliore di quanto ci attendessimo all'inizio della pandemia". Inoltre "è possibile" che più avanti le cifre del rapporto debito-PIL risultino "anche più basse delle nostre stime attuali": lo ha spiegato Malgorzata Wegner, direttore sui rating dei debiti pubblici di Fitch durante un webinar di illustrazione della recente conferma delle valutazioni sull'Italia. Lo scorso 3 maggio Fitch ha confermato un rating BBB sull'Italia, con outlook stabile.

L'esperta ha spiegato che ora un elemento chiave sarà vedere come verrà operata l'attuazione delle nuove regole sui conti pubblici Ue previste dalla revisione del Patto di stabilità e di crescita. Secondo l'agenzia queste implicheranno per l'Italia la necessità di operare "un aggiustamento strutturale da mezzo punto percentuale di Pil all'anno", ha detto Malgorzata.

Pressochè certo che l'Italia finisca sotto procedura Ue per deficit eccessivo, visto che il disavanzo-Pil che ha registrato lo scorso anno è stato "il più alto di tutta l'Ue", ha ricordato Malgorzata, in ampia misura a causa dei costi del Superbonus, che comunque hanno avuto anche effetti positivi in termini di crescita economica

Ma appunto, secondo l'agenzia le prospettive del Paese non sono allarmistiche: "ci sentiamo fiduciosi che l'Italia non perderà l'accesso ai fondi di Next Generation Eu", i fondi del Pnrr, quindi, e che rispettando le regole Ue sui conti "non perderà l'accesso al meccanismo (antispread-ndr) Tpi" della BCE".
Condividi
```