Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 24 Gennaio 2018, ore 08.27
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Indici Americani e Asiatici
Ufficio Studi Teleborsa
Consultare il Glossario per la spiegazione dei termini impiegati.
DOW JONES
la settimana da lunedì 22 gennaio
12/01/2018 - h.22,45 L’indice Dow Jones ha messo a segno una performance settimanale rialzista, mostrando un aumento del 2,01%. Questa settimana hanno deluso le richieste di sussidio alla disoccupazione ai massimi da settembre e i prezzi alla produzione risultati in calo a dicembre.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice DOW JONES
25843,48 Resistenza 2
Variazione % 1,04
25873,01 Resistenza 1
31,92 Performance da inizio anno %
26071,72 Last
Score 90
26001,90 Supporto 1
esaurimento Outlook
26130,79 Supporto 2
Medium Term
NASDAQ COMPX
la settimana da lunedì 22 gennaio
12/01/2018 - h.22,45 L’indice tecnologico, che include la maggior parte dei colossi tech a stelle e strisce, ha messo a segno una performance positiva dell’1,58%, Nella settimana terminata il 2 gennaio, l'indice che misura il volume delle domande di mutuo ipotecario registra un forte rimbalzo dell'8,3% dopo il lieve recupero dello 0,7% riportata la settimana prima. L'indice relativo alle richieste di rifinanziamento registra una crescita del 9,32% mentre le nuove domande sono salite del 2,45% rispetto alla settimana precedente. Lo rende noto la Mortgage Bankers Associations (MBA) precisando che i tassi sui mutui trentennali sono saliti al 4,23% dal 4,25% rilevato in precedenza.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice NASDAQ COMPX
7268,68 Resistenza 2
Variazione % 1,04
7279,17 Resistenza 1
36,28 Performance da inizio anno %
7336,38 Last
Score 90
7318,27 Supporto 1
acquisto Outlook
7357,36 Supporto 2
Medium Term
S&P 500
la settimana da lunedì 22 gennaio
12/01/2018 - h.22,45 L’indice S&P500 ha chiuso la sessione con un rialzo dell’1,57%. Dopo Harker e Bullard spunta un'altra "colomba" nella Federal Reserve: Raphael W. Bostic. Parlando al Rotary Club il Presidente della Fed di Atlanta ha dichiarato che quest'anno la Banca Centrale americana dovrebbe mantenere un ritmo di rialzo dei tassi di interesse inferiore a quello del 2017. Il banchiere auspica dunque meno di tre rialzi, che sono quelli attesi dagli analisti. Secondo Bostic, che quest'anno è membro votante del FOMC (Federal Open Market Committee, il Comitato di politica monetaria della Fed), l'inflazione dovrebbe raggiungere il target del 2% verso fine anno mentre il PIL è visto in crescita del 2,2-2,5%. Plauso alla riforma fiscale che apporterà un contributo modesto alla crescita degli Stati Uniti. Bostic si schiera dunque con le cosiddette "colombe" della Fed, ossia gli esponenti favorevoli ad una politica monetaria accomodante.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice S&P 500
2788,99 Resistenza 2
Variazione % 0,86
2792,15 Resistenza 1
25,53 Performance da inizio anno %
2810,30 Last
Score 90
2804,40 Supporto 1
acquisto Outlook
2816,65 Supporto 2
Medium Term
NIKKEI 225
la settimana da lunedì 22 gennaio
12/01/2018 - h.22,45 L’indice nipponico ha chiuso l’ottava con una discesa dello 0,26%. La Bank of Japan ha limato i propri acquisti di titoli di Stato, avviando di fatto il tapering in chiave giapponese. La banca centrale guidata da Haruhiko Kuroda, ha comprato bond a 10-25 anni, per un valore di 190 miliardi di yen, contro gli acquisti per 200 miliardi effettuati l'ultima volta. I titoli a più lunga scadenza, ovvero 25 anni, sono stati acquistati per un valore di 80 miliardi, rispetto ai 90 miliardi rilevati in precedenza. La notizia sta galvanizzando lo yen che guadagna terreno nei confronti delle principali valute di riferimento, dollaro ed euro. Il cross con il biglietto verde quota a 112,75 mentre il cable con la moneta unica scambia a 134,85.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice NIKKEI 225
23630,47 Resistenza 2
Variazione % 0,65
23662,40 Resistenza 1
24,56 Performance da inizio anno %
23808,06 Last
Score 80
23799,48 Supporto 1
esaurimento Outlook
23936,56 Supporto 2
Medium Term
Avviso
Le Informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti Informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali Informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.