Facebook Pixel
Lunedì 3 Ottobre 2022, ore 13.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee volatili. Nuovo balzo dell'inflazione a giugno

In Italia i prezzi volano al record dal 1986

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - La volatilità continua a farla da padrone sui mercati azionari europei che arrivano al traguardo di metà seduta in calo, dopo un avvio in deciso ribasso ed un successivo passaggio in territorio positivo.

A pesare sul sentiment in generale degli investitori contribuiscono i timori di un atterraggio brusco per la crescita economica di fronte ad uno scenario di corsa al rialzo dei tassi di interesse ed inasprimento delle politiche monetarie delle banche centrali, per cercare di fermare la galoppante inflazione. I timori di recessione hanno fatto archiviare a Wall Street il peggior primo semestre dal 1970, mentre alle borse europee dal 2008.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,27%, nel giorno in cui il dato sull'inflazione europea ha mostrato a giugno una ulteriore accelerazione dei prezzi, segnando un nuovo record dall'introduzione della moneta unica. L'Oro è in calo (-0,92%) e si attesta su 1.789,7 dollari l'oncia. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo del 2,25%.



Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell'1,80% a quota +190 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,24%.

Tra le principali Borse europee senza slancio Francoforte, che negozia con un -0,1%, sottotono Londra che mostra una limatura dello 0,23%, e Parigi è stabile, riportando un moderato +0,01%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 21.266 punti; sulla stessa linea, incolore il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 23.285 punti, sui livelli della vigilia. Poco sotto la parità il FTSE Italia Mid Cap (-0,21%); senza direzione il FTSE Italia Star (+0,07%).

Ottima performance per Amplifon, che registra un progresso del 2,87%.

Exploit di Leonardo, che mostra un rialzo del 2,52%.

In luce Snam, con un ampio progresso dell'1,82%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su STMicroelectronics, che continua la seduta con -2,07%.

Vendite su Nexi, che registra un ribasso dell'1,77%.

Seduta negativa per BPER, che mostra una perdita dell'1,59%.

Sotto pressione Intesa Sanpaolo, che accusa un calo dell'1,49%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Alerion Clean Power (+3,38%), Mfe A (+2,05%), ERG (+1,82%) e Reply (+1,30%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Ariston Holding, che prosegue le contrattazioni a -4,29%.

Lettera su SOL, che registra un importante calo del 3,03%.

Scende Antares Vision, con un ribasso del 2,77%.

Crolla GVS, con una flessione del 2,38%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Venerdì 01/07/2022
01:30 Giappone: Tasso disoccupazione (atteso 2,5%; preced. 2,5%)
01:50 Giappone: Indice Tankan, trimestrale (atteso 13 punti; preced. 14 punti)
02:30 Giappone: PMI manifatturiero (atteso 52,7 punti; preced. 53,3 punti)
10:00 Unione Europea: PMI manifatturiero (atteso 52 punti; preced. 54,6 punti)
11:00 Unione Europea: Prezzi consumo, annuale (atteso 8,4%; preced. 8,1%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.