Facebook Pixel
Domenica 27 Novembre 2022, ore 10.24
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse in rosso. Milano maglia nera guarda a voto domenica

Gli investitori preoccupati per una imminente recessione e per le strette delle banche centrali

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Le Borse europee ampliano ulteriormente le perdite con gli investitori preoccupati per una imminente recessione e per le strette delle banche centrali. Piazza Affari si conferma maglia nera in attesa delle elezioni politiche di domenica. Sullo sfondo resta lo scenario di escalation militare in Ucraina, mentre le province di Luhansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhzhia si preparano a tenere oggi referendum per l’adesione alla Russia, le urne restano aperte fino al 27 settembre.

Sul mercato valutario, sessione negativa per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,77%. Si abbattono le vendite sull'oro, che scambia a 1.642,6 dollari l'oncia, in forte calo dell'1,66%. Forte riduzione del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (-1,98%), che ha toccato 81,84 dollari per barile.

Sale lo spread, attestandosi a +226 punti base, con un incremento di 7 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 4,34%.

Tra i mercati del Vecchio Continente sessione nera per Francoforte, che lascia sul tappeto una perdita del 2,60%, in perdita Londra, che scende del 2,40%; pesante Parigi, che segna una discesa di ben -2,24 punti percentuali. Giornata nera per la Borsa di Milano, che affonda con una discesa del 3,22%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share crolla del 3,17%, scendendo fino a 22.882 punti.


Una giornata negativa per Piazza Affari, con tutte le Blue Chip che mostrano una performance negativa.

I più forti ribassi si verificano su Tenaris, che continua la seduta con -5,59%.

Seduta negativa per Banco BPM, che scende del 5,04%.

Sensibili perdite per Moncler, in calo del 4,70%.

Si concentrano le vendite su Nexi, che soffre un calo del 4,59%.

Da solo nella classifica dei risultati positivi del FTSE MidCap, Caltagirone SpA si posiziona su un buon +2,01%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Alerion Clean Power, che prosegue le contrattazioni a -6,64%.

In apnea ERG, che arretra del 5,72%.

Tonfo di Wiit, che mostra una caduta del 5,15%.

Lettera su OVS, che registra un importante calo del 5,12%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Venerdì 23/09/2022
09:00 Spagna: PIL, trimestrale (atteso 1,1%; preced. 0,2%)
10:00 Unione Europea: PMI composito (atteso 48,2 punti; preced. 48,9 punti)
10:00 Unione Europea: PMI manifatturiero (atteso 48,7 punti; preced. 49,6 punti)
10:00 Unione Europea: PMI servizi (atteso 49 punti; preced. 49,8 punti)
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 51,1 punti; preced. 51,5 punti).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.