Facebook Pixel
Milano 18-lug
0 0,00%
Nasdaq 18-lug
19.705 -0,48%
Dow Jones 18-lug
40.665 -1,29%
Londra 18-lug
8.205 +0,21%
Francoforte 18-lug
18.355 -0,45%

Case "green", il 56% di chi cerca una nuova abitazione la vuole di classe A

Economia
Case "green", il 56% di chi cerca una nuova abitazione la vuole di classe A
(Teleborsa) - Il 56% di coloro che hanno intenzione di acquistare una casa ha dichiarato di volere abitazioni di classe A, contro un 26% contrario e un 19% che non si pronuncia. È quanto è emerso da un'indagine commissionata da Confindustria Assoimmobiliare a Swg. La maggioranza inoltre (55%) ha escluso di acquistare le case con valori energetici più bassi – quelli da E a G – anche in caso di risparmio sul prezzo di acquisto.

Due intervistati su tre (67%) poi sono convinti che le case energeticamente meno efficienti subiranno forti perdite di valore nei prossimi anni, che sarà più costoso ristrutturare le abitazioni (66%) e che nessuno vorrà più acquistare case con classi energetiche basse (59%). In questo scenario si fa strada l’idea degli incentivi statali: il 60% degli interpellati si è detto fiducioso di un aiuto da parte dello Stato sull’adeguamento dell’esistente e sul nuovo parco immobiliare. Anche perché l’altra percezione prevalente, confermata dal 67% degli intervistati, è che in Italia oggi ci sia un’offerta asfittica di immobili energeticamente efficienti: secondo il 71% del panel tutte le nuove abitazioni dovrebbero, d’ora in avanti, essere costruite in classe A.

È questo il contesto in cui si attende il via del percorso in Europarlamento della direttiva sulle case "green". Infatti, nonostante non sia stato ancora deciso nulla di definitivo a Bruxelles, le nuove regole ecologiche degli immobili stanno già dispiegando effetti e orientando il mercato.

Il 42% di chi vive in un immobile di classe tra E e G o che ne ignora la categoria, ha dichiarato di essere pronta a ristrutturare la propria abitazione per migliorarne l’efficienza mentre uno scarno 11% si dichiara pronto a vendere per acquistare una casa di classe A. È pari al 47% la quota di chi ha dichiarato di voler restare nella propria casa anche se ne diminuisse il valore e a fronte di costi energetici più alti. La classe energetica del proprio immobile è comunque sconosciuta a circa la metà (49%) dei proprietari e il 16% degli affittuari.

Condividi
```