Facebook Pixel
Milano 17:35
34.581 +0,76%
Nasdaq 20:12
20.501 +1,43%
Dow Jones 20:12
40.215 +1,16%
Londra 17:35
8.253 +0,36%
Francoforte 17:35
18.748 +1,15%

Schott Pharma annuncia IPO sulla Borsa di Francoforte

Finanza, IPO
Schott Pharma annuncia IPO sulla Borsa di Francoforte
(Teleborsa) - Schott Pharma, azienda tedesca attiva nel mercato globale delle soluzioni di contenimento e somministrazione di farmaci, insieme al suo azionista Schott, ha annunciato l'intenzione di promuovere un'offerta pubblica iniziale (IPO) per quotarsi sul mercato regolamentato della Borsa di Francoforte (segmento Prime Standard). La quotazione dovrebbe essere completata nella seconda metà del 2023, soggetta alle condizioni di mercato.

L'offerta consisterà in azioni esistenti delle partecipazioni di Schott e si prevede che "il flottante mirato creerà un mercato liquido per le azioni di Schott Pharma", si legge in una nota. Schott prevede di mantenere una quota di maggioranza e rimanere un partner forte dopo il completamento dell'IPO. I proventi netti sono destinati ad accelerare ulteriormente la crescita del gruppo e a sostenere la sua transizione green, creando al contempo opzioni e accesso ai mercati dei capitali.

"Siamo entusiasti delle opportunità che si prospettano per Schott Pharma come azienda quotata - ha commentato Andreas Reisse, CEO di Schott Pharma - Siamo posizionati in modo ideale nel mercato altamente attraente dei farmaci iniettabili. Attraverso le nostre soluzioni di alto valore, garantiamo che i farmaci siano sicuri e facili da usare per i pazienti di tutto il mondo".

Con oltre 100 anni di esperienza, Schott Pharma è rappresentata nei principali hub farmaceutici con 16 siti di produzione all'avanguardia in 14 paesi. Su base annuale, ha ottenuto una crescita del fatturato con un CAGR superiore al 10% negli ultimi cinque anni. Nei primi nove mesi dell'anno fiscale 2023, ha generato un fatturato di 670 milioni di euro, in aumento dell’8,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In aumento anche la redditività, che si attesta ad un EBITDA di 187,4 milioni di euro (+9,3%) ed un margine EBITDA del 28%.

La società prevede di sostenere la traiettoria dei ricavi a doppia cifra nel medio termine insieme a un margine EBITDA inferiore al 30%
Condividi
```