Facebook Pixel
Milano 9:34
34.560,42 +0,20%
Nasdaq 24-mag
18.808,35 0,00%
Dow Jones 24-mag
39.069,59 0,00%
Londra 24-mag
8.317,59 0,00%
18.728,72 +0,19%

Moderna, perdita di 4,7 miliardi di dollari nel 2023. Attende ok a vaccino RSV

Finanza, Salute e benessere
Moderna, perdita di 4,7 miliardi di dollari nel 2023. Attende ok a vaccino RSV
(Teleborsa) - Moderna, società di biotecnologie specializzata in terapie e vaccini a RNA messaggero (mRNA), ha chiuso il 2023 con ricavi totali pari a 6,8 miliardi di dollari, rispetto a 19,3 miliardi di dollari nel 2022. La diminuzione dei ricavi totali per il 2023 è stata principalmente dovuta a un calo delle vendite del vaccino COVID-19. La perdita netta è stata di 4,7 miliardi di dollari, rispetto a un utile netto di 8,4 miliardi di dollari nel 2022.

Nel quarto trimestre, Moderna ha registrato un utile di 217 milioni di dollari, pari a 55 centesimi per azione, mentre gli analisti si aspettavano una perdita di 97 centesimi per azione, secondo i dati LSEG.

Sul fronte COVID-19, la società ha registrato vendite di Spikevax (vaccino COVID-19) per 2,8 miliardi di dollari nel quarto trimestre, che includono 0,8 miliardi di dollari di vendite negli Stati Uniti e 2 miliardi di dollari di vendite internazionali. Ciò ha portato a 6,7 miliardi di dollari di vendite di vaccini per l’anno fiscale 2023, in linea con il quadro finanziario precedentemente comunicato di almeno 6 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda il RSV, la società continua ad aspettarsi le prime approvazioni normative del suo vaccino RSV (mRNA-1345) a partire dalla prima metà del 2024.

"Il 2023 è stato un anno di transizione per Moderna poiché ci siamo adattati al mercato endemico - ha affermato il CEO Stéphane Bancel - Allo stesso tempo, il nostro team di sviluppo ha compiuto progressi significativi nella pipeline nel campo delle malattie infettive, dell'oncologia e delle malattie rare, mentre il nostro team commerciale ha aumentato la nostra quota di mercato relativa al COVID-19 in negli Stati Uniti".

"Attendiamo con impazienza le approvazioni previste del nostro vaccino RSV a partire dalla prima metà dell'anno - ha aggiunto - Con le numerose letture dei dati della Fase 3 imminenti nel 2024, rimaniamo concentrati sull'esecuzione commerciale e sui continui investimenti nella nostra pipeline con disciplina finanziaria".
Condividi
```