Facebook Pixel
Milano 12:48
34.352,31 -0,33%
Nasdaq 23-mag
18.623,39 0,00%
Dow Jones 23-mag
39.065,26 -1,53%
Londra 12:48
8.304,42 -0,42%
Francoforte 12:49
18.624,29 -0,36%

Campari, assemblea approva bilancio. Fantacchiotti sarà nominato CEO il 15 aprile

Finanza
Campari, assemblea approva bilancio. Fantacchiotti sarà nominato CEO il 15 aprile
(Teleborsa) - L'assemblea degli azionisti di Campari, società che fa parte del FTSE MIB ed è attiva nel campo delle bevande, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2023 e deliberato la distribuzione di un dividendo per l'esercizio 2023 pari a 0,065 euro per azione, in aumento del +8,3% rispetto all'anno precedente. Il dividendo complessivo distribuito sulla base delle azioni in circolazione alla data dell'Assemblea, con esclusione di quelle detenute dalla Società, risulta pari a 78,1 milioni di euro e gli utili rinviati a nuovo risultano pari a 210,1 milioni di euro. Il dividendo verrà posto in pagamento dal 24 aprile 2024, con record date 23 aprile 2024 e stacco cedola numero 4 il 22 aprile 2024.

Nomina di Matteo Fantacchiotti come Amministratore Esecutivo e Robert Kunze-Concewitz come Amministratore Non Esecutivo, per un periodo di un anno che scadrà alla fine dell'Assemblea annuale che si terrà nel 2025, quando scadrà il mandato dell'attuale Consiglio di Amministrazione.

Come annunciato a settembre 2023, Matteo Fantacchiotti è stato scelto come candidato per la carica di Chief Executive Officer a seguito della decisione di Robert Kunze-Concewitz di ritirarsi. Inoltre, il Consiglio aveva annunciato la sua intenzione di richiedere all'Assemblea di nominare Robert Kunze-Concewitz Amministratore Non Esecutivo.

La nomina di Matteo Fantacchiotti a Chief Executive Officer sarà approvato durante la riunione del Consiglio di Amministrazione del 15 aprile 2024.

In conformità alla Politica di Remunerazione e a seguito dell'effettivo ritiro di Robert Kunze-Concewitz dal ruolo di CEO, quest'ultimo ha maturato il diritto di ricevere l'importo massimo del bonus Last Mile Incentive, pari a 30 milioni di euro, come approvato dal Consiglio di Amministrazione su proposta del Comitato per la Remunerazione e le Nomine. Tale importo, che risulta già completamente accantonato con la chiusura del bilancio 2023, verrà corrisposto dalla Società entro la fine dell'esercizio 2024.

(Foto: © Campari)
Condividi
```