Sabato 11 Luglio 2020, ore 17.00
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Le Sardine costeranno carissime

Lanceranno un'Opa sul PD, insieme ad Italia Viva. Agli sgoccioli anche il bipolarismo del 2018, tra M5S e Lega

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
« 1 2 3

Nel frattempo, il governo Conte sta cercando di indorare la pillola introducendo un "taglio al cuneo fiscale", con un ampliamento della platea dei beneficiari della misura che fu introdotta dal governo Renzi, con gli "80 euro in busta paga" in favore dei soli lavoratori dipendenti. Ma, allora, fu una sorta di do ut des, per convincere i Sindacati a non scioperare contro l'abolizione dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e la eliminazione della verifica giurisdizionale dei licenziamenti senza giusta causa economica. Anche stavolta, il "taglio del cuneo fiscale" rappresenta una misura discriminatoria, quasi certamente incostituzionale, perché vengono esclusi dalla riduzione dell'onere delle imposte, senza alcuna ragione, tutti gli altri percettori di redditi, primi tra tutti i lavoratori autonomi. Anzi, con la legge di Bilancio 2020 sono state già introdotte numerose misure volte a ridurre gli adempimenti e gli oneri fiscali che erano stati introdotti dal primo governo Conte, a maggioranza giallo-verde, a favore dei titolari di partite IVA. In pratica, il governo si sostituisce ai rinnovi contrattuali con una misura fiscale a favore dei solo lavoratori dipendenti e solo per talune fasce di reddito: gli imprenditori ed i sindacati festeggiano, perché così paga Pantalone.

Il PD, per vincere in Emilia Romagna, e la Lega, per vincere in Calabria, hanno avuto entrambi bisogno del sostegno di alleati: da una parte, le Sardine che sono state ben sostenute dal sistema di potere tradizionale e che hanno mobilitato il voto a sinistra; dall'altra parte, il sistema politico e di potere tradizionale legato a Forza Italia. In ogni caso, è stato rilevante l'apporto di Fratelli d'Italia.

La Lega dovrà stabilizzare un sistema di alleanze, e probabilmente avrà bisogno di un interlocutore nuovo, tutto da inventare, che assuma su di sé l'eredità di Forza Italia. Non avendo la responsabilità di governo, potrà elaborare con calma le nuove strategie.

Il PD avrà vita dura, perché dovrà fare i conti con le Sardine da una parte e con le ambizioni di Italia Viva dall'altra. Le prime vogliono spazio all'interno di un Nuovo Partito che prenda il posto del PD, e che è stato preannunciato dallo stesso Segretario Zingaretti. Italia Viva, al contrario, cercherà di portare i consensi fuori dal PD, vecchio e nuovo che siano: qui si giocherà il grande conflitto tra le cosiddette forze centriste legate ai sistemi di potere tradizionali.

Vincere in Emilia Romagna ha riaperto i giochi a sinistra. Il Governo Conte vivrà fibrillazioni crescenti, con un M5S in difficoltà, che tirerà la corda ad ogni costo per non svanire, ed un PD nel marasma interno ed esterno.

Vincere a tutti i costi, non sempre conviene.
« 1 2 3
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.