Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 17 Ottobre 2018, ore 13.41
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Spagna, giallo sulla revisione del rating di Moody's

Economia ·
(Teleborsa) - Sale l'ansia da verdetto di Moody's sulla Spagna. Perché oggi, la terza economia dell'Eurozona, potrebbe assistere al declassamento del proprio rating a livello di 'spazzatura', o 'junk'.

In realtà l'agenzia statunitense non ha mai fornito la data precisa dell'esito della revisione avviata lo scorso mese di agosto sul rating 'Baa3' del Paese, limitandosi ad affermare che l'annuncio sarebbe stato dato entro settembre e non prima di aver acquisto nuove informazioni sulla necessità di ricapitalizzazione delle banche iberiche.

Ma dal momento che oggi è l'ultimo giorno lavorativo del mese e che questa sera alle 18.00 verrà diffuso l'esito di uno stress test sugli Istituti di credito, i mercati hanno dato per scontato che il giudizio arriverà questa sera nonostante Moody's abbia da poco precisato che il 30 settembre non è una deadline e che i suoi analisti potrebbero analizzare anche l'evoluzione del quadro generale.

Al di là delle congetture, è ancora più difficile prevedere cosa dirà l'agenzia USA, e se davvero procederà al temuto declassamento, che farebbe inevitabilmente lievitare ulteriormente i costi del finanziamento e i credit default swap su livelli insostenibili.

Secondo alcuni analisti, Moody's potrebbe sospendere il pronunciamento in attesa di una decisione di Madrid su una eventuale richiesta di salvataggio. Secondo altri, il 'junk' è scongiurato se la necessità di ricapitalizzazione sarà inferiore a 60 miliardi di euro. Altri ancora sostengono invece che sarà proprio la riluttanza del Paese a chiedere il bailout a costare a Madrid il declassamento.

L'unica cosa certa, al momento, è la confusione che sta attanagliando mercati e operatori nel giorno di chiusura di un trimestre molto movimentato.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.