Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 19 Aprile 2018, ore 17.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Elkann: "Exor continuerà ad assicurare il suo supporto a FCA"

Lo ha detto il presidente di FCA e numero uno di Exor durante l'assemblea dei soci che hanno dato il via libera al bilancio 2017. Elkann e Marchionne rieletti Amministratori Esecutivi

Finanza ·
(Teleborsa) - Procede con rialzi frazionali il titolo di Fiat Chrysler Automobiles che a Piazza Affari mostra un +0,69% . E' arrivato il via libera dai soci a tutte le proposte sottoposte all'Assemblea che si è tenuta oggi 13 aprile a Schiphol-Rijk, Olanda.

Gli Azionisti hanno approvato il bilancio 2017, rieletto tutti i membri del consiglio di amministrazione di FCA, ed eletto un nuovo amministratore. Confermati gli obiettivi per il 2018.

John Elkann e Sergio Marchionne sono stati rieletti Amministratori Esecutivi. Ronald L. Thompson, Andrea Agnelli, Tiberto Brandolini d'Adda, Glenn Earle, Valerie A. Mars, Ruth J. Simmons, Michelangelo A. Volpi, Patience Wheatcroft e Ermenegildo Zegna sono stati rieletti amministratori non esecutivi, mentre John Abbott è stato eletto come nuovo amministratore non esecutivo. Inoltre, la Ernst & Young Accountants è stata nominata revisore contabile della Società.

Marchionne durante l'assemblea ha preso la parola spiegando che il gruppo oltre a "ridurre l'indebitamento indebitamento industriale mira a azzerare il debito. Solo allora si potrà parlare di dividendo. "Se avremo la piacevole sorpresa dell'azzeramento del debito, il dividendo apparirà in futuro".

John Elkann da parte sua ha garantito che Exor, holding della famiglia Agnelli, continuerà ad assicurare il suo supporto a Fiat Chrysler.

Gli Azionisti hanno inoltre delegato al Consiglio di Amministrazione il potere di acquistare azioni ordinarie della Società fino ad un massimo del 10% delle azioni ordinarie emesse alla data dell’Assemblea. In base alla delega, che non comporta per la Società alcun obbligo, ma è concepita per fornire flessibilità aggiuntiva, la Società effettuerà tali acquisti nei 18 mesi successivi all'Assemblea e ad un prezzo che non sia superiore a più del 10% del prezzo medio di chiusura sul NYSE e/o sull’MTA nei cinque giorni precedenti l’acquisto.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.