Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 23 Settembre 2018, ore 12.19
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mattarella: "Nessun progresso da confronto partiti. Aspetterò alcuni giorni e valuterò"

Il Presidente: "Necessità per Italia di avere governo in pienezza funzioni"

Politica ·
(Teleborsa) - "Il Confronto con i leader dei Partiti non ha non fatto progressi. Aspetterò alcuni giorni e valuterò soluzioni per uscire dallo stallo politico". Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine del secondo giro di consultazioni per la formazione del nuovo Governo. Il Capo dello Stato ha sottolineato la "necessità per Italia di avere un governo" che deve "essere in pienezza delle sue funzioni".

Dopo i colloqui ieri con i leader dei partiti, le consultazioni si sono concluse oggi (13 Aprile) con le alte cariche istituzionali.

Il primo a presentarsi da Mattarella, è stato il presidente emerito Giorgio Napolitano. "Come rappresentanti istituzionali, siamo tutti accanto al presidente Mattarella nella ricerca di soluzioni. Il suo è un compito estremamente difficile e complesso e presenta una sua innegabile urgenza". Poi è stata la volta dei presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati.

Gli ultimi a salire al Colle, ieri, sono stati i rappresentanti del Movimento 5 Stelle. Parlando al termine delle consultazioni il leader dei pentastellati, Luigi Di Maio, ha ribadito che con la Lega c'è "una sinergia istituzionale che ha permesso di rendere operativo il Parlamento immediatamente". Tuttavia, ha aggiunto, la coalizione di centrodestra resta divisa. Il capo della Lega, Matteo Salvini, sottolineando l'unità di intenti del centrodestra, ha affermato che "la coalizione è pronta a governare con un Premier indicato dalla Lega" e, spiegando che vi sono molti temi su cui il centrodestra intende lavorare, ha invitato il Movimento 5 Stelle "un senso di responsabilità".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.