Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 18 Settembre 2019, ore 15.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lunedì 25 marzo vigilanza in sciopero negli aeroporti. Possibili code ai controlli di sicurezza

I passeggeri in partenza invitati a effettuare il check in con largo anticipo per evitare "problemi" all'imbarco

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Lunedì 25 marzo gli aeroporti nazionali saranno interessati dall’agitazione del comparto della sicurezza, cioè delle guardie giurate della vigilanza privata e degli addetti ai servizi fiduciari, che comprende il personale addetto ai controlli di sicurezza per l’accesso all’area sterile delle aerostazioni.

La mobilitazione, indetta dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, è stata decisa a sostegno della richiesta di rinnovo del contratto nazionale, scaduto nel 2015, applicato ai circa 70mila addetti, e a seguito del rallentamento della trattativa.

Sul tavolo questioni poste dalle parti sindacali come cambio d’appalto, contrattazione di secondo livello, salario. Al di là dei servizi minimi per legge garantiti, negli aeroporti dove i servizi di vigilanza risultano appaltati potrebbero crearsi attese più lunghe del previsto per i passeggeri, che sono stati invitati a presentarsi con largo anticipo per espletare le procedure che precedono l’imbarco, ovvero i controlli di sicurezza.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.