Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 12 Dicembre 2019, ore 19.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Eurozona, M3 in calo a settembre

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Frena la massa monetaria M3 della Zona Euro. Nel mese di settembre, il tasso di crescita annualizzato si attesta al +5,5% dopo il +5,7% rivisto di agosto. Il dato, rilevato mensilmente dalla Banca Centrale Europea (BCE), risulta così inferiore alle attese degli analisti che erano per un +5,7%.

La massa monetaria M1 che include banconote e depositi a breve, scende al 7,9% dall'8,5% precedente.

I prestiti al settore privato, in particolare i prestiti alle famiglie, rimangono al 3,4%, invariati rispetto al mese precedente mentre quelli alle imprese non finanziarie scendono al 3,7% dal precedente 4,3%.

La massa monetaria M3 è un indicatore allargato che comprende altri due indicatori, M1 e M2. Il primo si compone del denaro circolante e dei depositi a vista. Il secondo risulta dalla somma di M1 e dei depositi a scadenza fissa. Sommando a M2 i pronti contro termine, i titoli del mercato monetario e quelli a scadenza fino a due anni, si ottiene l'aggregato M3, primo pilastro della politica monetaria della BCE.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.