Venerdì 23 Aprile 2021, ore 08.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Eurozona, crollo delle vendite al dettaglio a gennaio

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Segnali di negativi giungono dal commercio al dettaglio dell'eurozona a gennaio. Secondo l'Eurostat, le vendite sono scese del 5,9% su base mensile dopo il +1,8% di dicembre (dato rivisto da +2%). Il dato di gran lunga peggiore delle attese degli analisti che indicavano un calo più contenuto, ovvero del -1,1%.

Su base annua, le vendite registrano una diminuzione dello 6,4% dopo il +0,9% del mese precedente, anche in questo caso inferiore al consensus (-1,2%).

Le vendite nell'Europa dei 27 sono scese del 5,1% su base mensile (+1,4% a dicembre), mentre su base annua hanno segnato un -5,4%.



Nell'area euro a gennaio 2021, rispetto a dicembre 2020, il volume del commercio al dettaglio è diminuito del 12% per i prodotti non alimentari e dell'1,1% per i carburanti per autoveicoli, mentre è aumentato dell'1,1% per alimenti, bevande e tabacco.

Rispetto a gennaio 2020, il volume del commercio al dettaglio è diminuito del 18,3% per i carburanti e del 13,6% per i prodotti non alimentari (all'interno di questa categoria gli ordini tramite posta e Internet sono aumentati del 39,1%), mentre è aumentato del 5,9% per alimenti, bevande e tabacco.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.