Venerdì 7 Maggio 2021, ore 19.18
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus in Italia, tasso positività al 2,9%. Ancora molte vittime

In calo ricoveri e terapie intensive

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Sono 9.116 i nuovi casi di Coronavirus nel nostro Paese nelle ultime 24 ore a fronte di 315.506 tamponi effettuati, tra molecolari e antigenici con il tasso di positività al 2,9%. Ancora alto, purtroppo, il numero dei decessi: 305. Continua a calare, per fortuna, la pressione sulle strutture ospedaliere.



"Noi dobbiamo offrire regole chiare, semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza. A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nell'attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio", ha detto il Premier Mario Draghi introducendo le conclusioni del G20 del Turismo.

Per quanto riguarda il coprifuoco è già stato ribadito che c'è l'intenzione di rivedere le misure sulla base dell'andamento dei contagi. Io sono ragionevolmente fiducioso che la misura in tempi brevi possa essere rivista favorevolmente". Così il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, nella conferenza stampa dopo la riunione interministeriale con gli altri colleghi stranieri del G20 in un momento così difficile per il settore.

Complessivamente, sono 21.161.899 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate nel nostro Paese ad oggi, secondo l’ultimo aggiornamento del report del governo. Il totale delle persone vaccinate in Italia sale a 6.379.737. Sono state utilizzate l’85,6% delle dosi di vaccino consegnate. A livello regionale, in questo momento è la Lombardia la prima per dosi utilizzate, l’89,3% di quelle ricevute. che balza in testa alle somministrazioni in percentuale alle dosi consegnate a pari merito con le Marche. In totale le somministrazioni di vaccino in Lombardia sono state 3.639.483 a fronte di 4.077.550 consegnate.

L'Ema, intanto, ha avviato l'esame (in "rolling review") del vaccino sviluppato dalla cinese Sinovac. Lo annuncia l'Agenzia europea su Twitter. Avviato l'esame del siero inattivato - Vero cell - sviluppato da Sinovac Life Sciences Co. Il richiedente Ue è Life'On S.r.l. Si specifica nella nota. La decisione si basa sui risultati preliminari di studi di laboratorio e clinici che suggeriscono come il vaccino inneschi la produzione di anticorpi che prendono di mira Sars-CoV-2, il virus che causa il Covid-19, e può aiutare a proteggere dalla malattia. L'Ema valuterà i dati non appena saranno disponibili per decidere se i benefici superano i rischi. L'analisi continuerà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per una domanda formale di autorizzazione all'immissione in commercio.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.