Facebook Pixel
Martedì 4 Ottobre 2022, ore 08.43
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Goldman Sachs, utile cala meno delle attese grazie a trading reddito fisso

Banche, Finanza ·
(Teleborsa) - Goldman Sachs, una delle più grandi banche d'affari del mondo, ha registrato un fatturato di 11,86 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2022 (23% in meno rispetto al secondo trimestre 2021 e 8% in meno rispetto al primo trimestre 2022) e un utile di 2,93 miliardi di dollari (contro i 5,47 miliardi di dollari di un anno fa, -47%), pari a un utile per azione di 7,73 dollari. Il consensus, secondo dati Refinitiv, era per un utile per azione di 6,58 dollari e un fatturato di 10,86 miliardi di dollari.

L'accantonamento per perdite su crediti è stato di 667 milioni di dollari per il secondo trimestre del 2022, rispetto a un beneficio netto di 92 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2021 e agli accantonamenti netti di 561 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022. Gli accantonamenti per il secondo trimestre 2022 riflettono la crescita del portafoglio (soprattutto nelle carte di credito) e l'impatto di ampie preoccupazioni macroeconomiche, spiega la banca.

"Abbiamo ottenuto risultati solidi nel secondo trimestre, quando i clienti si sono rivolti a noi per la nostra esperienza ed esecuzione in questi mercati difficili - ha commentato il CEO David Solomon - Nonostante l'aumento della volatilità e dell'incertezza, rimango fiducioso nella nostra capacità di navigare nell'ambiente, gestire dinamicamente le nostre risorse e generare rendimenti crescenti a lungo termine per gli azionisti".



I ricavi netti dell'Investment Banking sono stati di 2,14 miliardi di dollari per il secondo trimestre del 2022, il 41% in meno rispetto a un forte secondo trimestre del 2021 e l'11% in meno rispetto al primo trimestre del 2022. La diminuzione rispetto al secondo trimestre del 2021 riflette principalmente un netto calo significativamente inferiore ricavi nell'Underwriting.

I ricavi netti nella divisione Global Markets sono stati di 6,47 miliardi di dollari per il secondo trimestre del 2022, il 32% in più rispetto al secondo trimestre del 2021 e il 18% in meno rispetto al primo trimestre del 2022. I ricavi netti in FICC (reddito fisso, valute e materie prime) sono stati di 3,61 miliardi di dollari, il 55% in più rispetto al secondo trimestre del 2021, riflettendo principalmente ricavi netti significativamente più elevati nell'intermediazione FICC, guidati da ricavi netti significativamente più elevati in prodotti a tasso di interesse, materie prime e valute.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.