Facebook Pixel
Mercoledì 8 Febbraio 2023, ore 10.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ING, utile ante imposte sopra le attese in Q2. Aumentano i costi

Banche, Finanza ·
(Teleborsa) - ING, il più grande gruppo bancario olandese, ha registrato un risultato netto di 1.178 milioni di euro nel secondo trimestre del 2022, inferiore del 19,3% rispetto a quello dello stesso periodo del 2021 a causa della "contabilizzazione dell'iperinflazione in questo trimestre", mentre il secondo trimestre del 2021 aveva incluso un rilascio netto dei costi di rischio. Il risultato netto è aumentato rispetto ai primi tre mesi del 2022, che contenevano elevati costi di rischio legati alla Russia, l'impairment su TTB e livelli stagionali elevati di costi normativi. L'utile ante imposte del secondo trimestre 2022 è stato pari a 1.743 milioni, in calo del 15,6% rispetto allo stesso periodo del 2021 e superiore alle attese degli analisti (1,45 miliardi di euro).

Le commissioni nette ammontano a 888 milioni di euro, in crescita del 3,9% rispetto al secondo trimestre del 2021. Il Retail Banking ha mostrato un aumento del 10,3% su base annua del reddito da commissioni, con una forte crescita delle commissioni bancarie giornaliere a causa delle commissioni più elevate per i pacchetti di pagamento e delle nuove commissioni di servizio. Ciò è stato in parte compensato da un calo delle commissioni sui prodotti di investimento, poiché i mercati azionari sono diminuiti e l'attività di negoziazione è stata inferiore.



Nel 2Q 2022 gli incrementi netti degli accantonamenti per perdite su crediti sono stati pari a 202 milioni di euro, equivalenti a 13 punti base di prestito medio della clientela. I costi di rischio sono stati significativamente inferiori rispetto al 1trim 2022, quando erano stati pari a 987 milioni di euro di costi di rischio, di cui 834 milioni di euro relativi all'esposizione alla Russia.

"Nonostante difficili condizioni operative, sono soddisfatto dei nostri risultati - ha affermato il CEO Steven van Rijswijk - Credo che la resilienza e l'adattabilità siano due dei principali punti di forza di ING e abbiamo dimostrato ancora una volta queste qualità aumentando la nostra base di clienti principali di 228.000 unità dal primo trimestre e continuando a diversificare i nostri ricavi, con commissioni in aumento del 4% su base annua. La nostra resilienza è supportata dalla nostra solida posizione patrimoniale e dal quadro di gestione del rischio, con costi di rischio limitati nel secondo trimestre. C'è stato un piccolo aumento trimestre su trimestre delle spese sottostanti, ma è stato ben al di sotto dell'inflazione".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.