Facebook Pixel
Sabato 24 Febbraio 2024, ore 08.06
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

CDP vista dalla stampa tedesca: è attore chiave dell'economia italiana

Un articolo del Borsen Zeitung mette in luce l'importanza di Cassa Depositi e Prestiti per la crescita dell'Italia e la promozione dello sviluppo sostenibile

Economia ·
(Teleborsa) - CDP ed il ruolo chiave per l'economia italiana e per canalizzare il risparmio delle famiglie su impieghi utili per la società e per lo sviluppo sostenibile. E' il tema di un articolo che la testata finanziaria tedesca Boersen Zeitung ha dedicato a Cassa Depositi e Prestiti ed ai nuovi impegni che la banca di sviluppo, controllata dallo Stato italiano, si è assunta, in particolare dopo la nomina di Dario Scannapieco nel ruolo di Amministratore delegato.

"Cassa Depositi e Prestiti (CDP) svolge un ruolo importante nella politica economica italiana. Non solo detiene partecipazioni in società, ma finanzia anche infrastrutture e progetti futuri", spiega Borsen Zeitung, ricordando che "l’influenza della banca di sviluppo prevalentemente statale di recente è persino cresciuta".

L'articolo parla delle molte partecipazioni detenute da CDP in società più grandi e start-up, ricordando che CDP sostiene la crescita economica dell'Italia attraverso investimenti strategici, la ristrutturazione di imprese e la promozione della sostenibilità e delle esportazioni.

La sua forza finanziaria è enorme: nel 2022 il gruppo ha registrato un utile netto consolidato di 6,8 miliardi di euro. CDP - ricorda la testata tedesca - si rifinanzia principalmente attraverso i depositi di risparmio di 26 milioni di italiani presso Poste Italiane, per un valore attualmente pari a circa 280 miliardi di euro. Detiene partecipazioni per circa 40 miliardi di euro e ha concesso prestiti per circa 120 miliardi di euro a Comuni e Regioni per finanziare, ad esempio, progetti infrastrutturali.

"CDP è un attore chiave dell'economia", afferma il Borsen Zeitung, ricordando che la controllata statale detiene partecipazioni strategiche anche attraverso società controllate come CDP Equity, CDP Venture Capital, CDP Reti ed il Fondo Italiano d'Investimento. E' proprietaria anche di una quota di quasi il 10% di Telecom Italia (TIM), anche per evitare un'acquisizione da parte di Vivendi, e recentemente ha anche promosso lo sviluppo del fornitore di servizi di pagamento Nexi, che è diventato uno dei principali operatori in Europa.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.