Facebook Pixel
Milano 24-mag
34.490,71 0,00%
Nasdaq 24-mag
18.808,35 +0,99%
Dow Jones 24-mag
39.069,59 +0,01%
Londra 24-mag
8.317,59 0,00%
Francoforte 24-mag
18.693,37 0,00%

Commissione europea annuncia pagamento anticipo RepowerEU

All'Italia un anticipo di 551 milioni di euro

Economia
Commissione europea annuncia pagamento anticipo RepowerEU
(Teleborsa) - Nell'ambito del PNRR, la Commissione Europea ha erogato l'anticipo relativo al REPowerEU all'Italia, assieme a Belgio, Croazia, Cipro, Finlandia, Grecia, Lettonia, Romania e Spagna. Più in dettaglio, sono stati erogati, sotto forma di sovvenzioni e prestiti, 145,1 milioni di euro al Belgio e 585,1 milioni di euro alla Croazia, sotto forma di sovvenzioni a fondo perduto, sono stati liquidati 20,9 milioni di euro a Cipro, 25,4 milioni di euro alla Finlandia, 158,7 milioni di euro alla Grecia, 551,2 milioni di euro all'Italia, 26,9 milioni di euro alla Lettonia e 288 milioni di euro alla Romania e, sotto forma di prestiti, pagati 340 milioni di euro alla Spagna.

"Un'altra buona notizia sul fronte PNRR", commenta una nota di Palazzo Chigi, aggiungendo "consideriamo quello di oggi un ulteriore ed importante passo avanti sull’attuazione del PNRR che il Governo sta portando avanti con efficacia e determinazione".

Questo anticipo - spiega la Commissione - contribuirà ad accelerare l’attuazione delle principali misure di investimento e riforma descritte in ciascun capitolo di REPowerEU. Ciò accelererà il raggiungimento degli obiettivi del Piano REPowerEU di risparmio energetico, produzione di energia pulita e diversificazione degli approvvigionamenti energetici, con l'obiettivo di rendere l'Europa indipendente dai combustibili fossili russi.

I pagamenti di oggi fanno seguito all'approvazione da parte del Consiglio dei Piani rivisti di questi paesi, che includono un capitolo REPowerEU, e alla firma dei relativi accordi finanziari.

Il finanziamento iniziale, pagato in una o due fasi, rappresenta fino al 20% dei fondi aggiuntivi richiesti per finanziare il capitolo REPowerEU di ciascun paese. Se l'accordo viene versato in due fasi, la seconda rata dovrà essere versata entro 12 mesi dal pagamento della prima parte.

Il versamento "segna l'inizio di un nuovo percorso legato all'attuazione delle fondamentali misure inserite nella settima missione, principalmente destinata al risparmio energetico ed alla produzione di energia pulita", spiega il Ministro per gli Affari europei Raffaele Fitto, ricordando che queste risorse "sosterranno gli investimenti 'verdi' delle imprese, potenzieranno le reti di trasmissione e distribuzione dell'elettricità e promuoveranno il trasporto sostenibile" oltre alla "produzione di energia rinnovabile".

Tra le misure inserite nel capitolo REPowerEU figurano 6,3 miliardi di euro per sostenere gli investimenti nella transizione verde delle imprese, circa 1,4 miliardi di euro per interventi di efficientamento energetico dei grandi condomini di edilizia residenziale pubblica e per le famiglie a basso reddito ed oltre 1 miliardo di euro per la messa in servizio di nuovi treni passeggeri ad emissioni zero, oltre a una serie di riforme e altri investimenti per accelerare la transizione ecologica.
Condividi
```