Facebook Pixel
Milano 13:15
34.839 +0,65%
Nasdaq 22-lug
19.823 +1,54%
Dow Jones 22-lug
40.415 +0,32%
Londra 13:15
8.224 +0,31%
Francoforte 13:15
18.636 +1,24%

Mutui: con tagli BCE rate in calo di 18 euro. Aumenta la richiesta di finanziamenti (+17%)

Si raffreddano le aspettative sul calo dei variabili: - 50 euro in un anno

Economia
Mutui: con tagli BCE rate in calo di 18 euro. Aumenta la richiesta di finanziamenti (+17%)
(Teleborsa) - Se giovedì prossimo in occasione della riunione della BCE venisse confermato un taglio dei tassi di 25 punti base, il calo per un mutuo variabile medio potrebbe essere di 18 euro. Questa la stima che emerge da un'analisi di Facile.it. In meno di due anni chi ha sottoscritto un mutuo medio, 126mila euro in 25 anni (LTV 70%) ha visto aumentare la rata di oltre il 60%. Per assistere ad un calo significativo – sottolinea Facile.it – bisognerà attendere ancora un po' di tempo.

Analizzando l'andamento dei Futures sugli Euribor si scopre che la rata, arrivata a maggio 2024 a 747 euro, potrebbe scendere, complessivamente, di circa 37 euro entro la fine dell'anno e di 55 euro entro giugno 2025, arrivando così a 692 euro tra 12 mesi. "Alla luce di questi dati, il consiglio per chi non vuole attendere il calo è di valutare una surroga; le condizioni presenti oggi sul mercato sono favorevoli ed è possibile passare dal variabile al fisso ottenendo un tasso migliore", spiegano gli esperti di Facile.it.

L'andamento delle richieste di mutuo e l'offerta

Se i tassi variabili sono ancora alti, quelli fissi offerti dalle banche godono di condizioni favorevoli e, anche grazie a questo, secondo l'osservatorio di Facile.it le richieste di finanziamenti sono tornate a crescere del 17% nei primi 4 mesi del 2024. Guardando alle migliori offerte disponibili online per un mutuo standard da 126mila euro in 25 anni (LTV 70%), i tassi fissi – rileva Facile.it – partono da un TAN pari al 2,87%, vale a dire una rata mensile di 589 euro. Indici ancora più vantaggiosi per i cosiddetti mutui green a tasso fisso (per immobili in classe A o B): in questo caso i tassi partono da un tasso TAN pari a 2,65% con una rata mensile di 574 euro.

Il calo dei fissi degli ultimi mesi, come detto, – evidenzia l'analisi di Facile.it – rappresenta un'opportunità anche per chi vuole provare a surrogare il finanziamento; i migliori tassi surroga partono da 3,05% pari ad una rata di 600 euro (che scende a 578 euro in caso di surroga green). Ipotizzando il mutuo medio variabile preso in esame, arrivato a maggio 2024 a 747 euro, un'operazione di surroga consentirebbe di abbassare la rata di 147 euro al mese.



Condividi
```