Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 25 Marzo 2019, ore 13.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Salvini: "Via della Seta non è testo sacro"

Il vicepremier leghista polemico sul memorandum con la Cina: "Al minimo dubbio sulla sicurezza dirò no"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Matteo Salvini torna sulla Via della Seta, il memorandum italiano con la Cina, e conferma i dubbi suoi e della Lega. "Stiamo leggendo, il memorandum non è un testo sacro, si può modificare, si può migliorare", ha dichiarato il vicepremier durante una conferenza stampa a Montecitorio.

Nonostante le rassicurazioni del Quirinale e del governo da parte del premier Giuseppe Conte e del vicepremier M5S Luigi Di Maio, il leader leghista non è ancora del tutto convinto.

"Se ci sarà il solo lontanissimo dubbio che certe acquisizioni possano mettere in difficoltà la sicurezza nazionale, da ministro dell'Interno dirò un secco no", ha dichiarato.

"Prima di permettere a qualcuno di investire sul porto di Trieste o Genova guarderei a fondo. Se fosse un americano nessun problema. Se invece venisse dalla Cina sarebbe diverso. Ogni investimento in settori strategici necessita la massima prudenza. L’Italia è ben collegata in un’alleanza che giustamente chiede attenzione", ha poi ricordato in merito ai dubbi statunitensi sull’apertura italiana alla Cina.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.