Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 18 Settembre 2019, ore 11.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Santander lancia il primo bond con tecnologia blockchain dall'inizio alla fine

Cantera( direttore finanziario): "Ci colloca all'avanguardia nell'innovazione dei mercati dei capitali"

Finanza, Scienza e tecnologia ·
(Teleborsa) - Il Banco Santander annuncia di aver emesso il primo bond in blockchain dall'inizio alla fine. La banca, informa una nota, ha sfruttato questa tecnologia sia per il lancio dell'obbligazione che per la sua custodia: il bond continuerà a esistere solo nella blockchain, un primo passo verso un mercato secondario potenziale per i valori tokenizzati del futuro.

È stato lo stesso Banco Santander a emettere l'obbligazione da 20 milioni di dollari, mentre una delle unità del Gruppo l'ha
acquistata a prezzo di mercato, con una cedola trimestrale dell'1,98%.

Il Santander Securities Services ha agito in qualità di agente di tokenizzazione e custode delle chiavi crittografiche. Il Santander Corporate and Investment Banking (CIB), divisione globale della banca che offre assistenza a clienti corporate e istituzionali, ha guidato l'emissione, proseguendo su un percorso avviato dal laboratorio blockchain del Santander nel 2016.

Il Banco Santander si è avvalso della blockchain pubblica di Ethereum, una delle più avanzate tecnologie blockchain open
source. Questo ha consentito alla banca di tokenizzare il bond in sicurezza e di registrarlo in modalità autorizzata nella
blockchain. Anche il contante utilizzato per completare l'investimento (consegna dietro pagamento in blockchain) e la cedola trimestrale sono stati tokenizzati (vale a dire che sono stati rappresentati digitalmente nella blockchain). Grazie all'automazione del bond, emesso con scadenza a un anno, il numero degli intermediari abituale in questi processi è stato ridotto, consentendo una transazione più veloce, più efficiente e più semplice. L'obiettivo del Santander CIB è quello di collaborare con i clienti più innovativi per passare dalla fase di progetto allo sviluppo del prodotto.

"Il Santander - afferma José García Cantera, direttore finanziario del Banco Santander - è all'avanguardia nel processo di profonda trasformazione digitale del settore finanziario e questa transazione ne è un esempio. Intendiamo sfruttare tutte le
tecnologie capaci di accelerare questo processo perché i nostri clienti possano avanzare ed essere più veloci ed efficienti, e la
blockchain è sicuramente una di queste".

José María Linares, responsabile globale del Santander Corporate & Investment Banking, ha segnalato: "I nostri clienti richiedono ogni giorno di più le migliori idee e le migliori tecnologie a supporto dei loro sforzi di incremento del capitale. Questo bond emesso in blockchain ci colloca all'avanguardia nell'innovazione dei mercati dei capitali, dimostrando ai nostri clienti come il
Banco Santander sia il partner ideale per supportarli nel loro percorso digitale".



(Foto: © gguy/123RF)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.