Facebook Pixel
Martedì 7 Dicembre 2021, ore 15.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sciuker Frames, CdA approva Piano al 2024 e studia translisting sullo STAR

Finanza ·
(Teleborsa) - Il CdA di Sciuker Frames, gruppo quotato sull'AIM Italia e attivo nella produzione di finestre ecosostenibili e nella realizzazione di interventi di riqualificazione energetica, ha approvato le linee guida del Piano Industriale 2021-2024. Viene previsto un valore della produzione pari a 190 milioni di euro nel 2023 e a 155 milioni di euro nel 2024 (+62% di CAGR 2020-2024), assumendo la fine del Superbonus 110% al 31 dicembre 2023. L'EBITDA adjusted pari a 48,9 milioni di euro nel 2023 e a 39 milioni di euro nel 2024 (+60% di CAGR 2020-2024). Il piano industriale prevede circa 81,2 milioni di euro di PFN positiva al 2024

"Il piano industriale approvato oggi proietta dopo il 2021 altri tre anni di crescita esponenziale, soprattutto sul fronte industriale - ha commentato l'AD Marco Cipriano - Investiremo 45 milioni di euro per ampliare la capacità produttiva e la gamma prodotti e per affermarci come il primo polo degli infissi e delle schermature solari dal design Made in Italy".



"Ci muoviamo in un mercato che registra una domanda triplicata e che continuerà a crescere per i prossimi 10 anni, anche grazie alla green wave che ormai ha subito un’accelerazione definitiva - ha aggiunto - Il Covid e il Superbonus 110% hanno confermato nelle persone l'esigenza di vivere in case ad emissioni ridotte per il benessere personale ma anche per contribuire al benessere del pianeta la rivoluzione verde è ormai avviata e concreta e tutti percepiscono come non vi sia più tempo per raggiungere nel 2030 gli obiettivi climatici di ridurre le emissioni di CO2 del 55% e contenere l’innalzamento della temperatura nei limiti di 1,5 gradi".

Il Piano non prende in considerazione le azioni di crescita per linee esterne la cui valutazione "sarà effettuata tempo per tempo durante l'arco piano", sottolinea la società. Sciuker Frame ha allo studio il processo di translisting su MTA, segmento STAR, che dovrebbe concludersi entro l'estate del 2022. Inoltre, ha sottolineato che intende proporre agli azionisti una politica di dividendi che prevede la distribuzione di almeno il 20% dell'utile netto di esercizio in arco piano, in modo da utilizzare le ulteriori risorse per finanziare la crescita per linee esterne.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.