Facebook Pixel
Domenica 4 Dicembre 2022, ore 13.26
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

TIM, nel 2021 ricavi a 15,3 miliardi. Migliora debito. Ok CdA a piano 2022-2024

Al via separazione in Servizi e Rete. Advisor avanti su KKR, analisi chiusa a breve

Finanza ·
(Teleborsa) - I ricavi totali del Gruppo TIM dell’esercizio 2021 ammontano a 15.316 milioni di euro, -3,1% rispetto all'esercizio 2020 (15.805 milioni di euro). L’Ebitda è pari a 5.080 milioni di euro (6.739 milioni di euro nell'esercizio 2020, -9,6% in termini organici), mentre l'Ebit si attesta a -3.529 milioni di euro (+2.104 milioni di euro nell'esercizio 2020).

Il Risultato netto dell’esercizio 2021 attribuibile ai Soci della Controllante registra una perdita di -8.652 milioni di euro (nell’esercizio 2020 era stato positivo e pari a +7.224 milioni di euro); escludendo l'impatto delle partite non ricorrenti l'utile netto dell’esercizio 2021 è positivo e pari a 40 milioni di euro (+1.173 milioni di euro nell'esercizio 2020).

L’Indebitamento Finanziario Netto rettificato ammonta a 22.187 milioni di euro al 31 dicembre 2021, in diminuzione di 1.139 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020 (23.326 milioni di euro.


Il CdA di TIM, oltre ai conti dl 2021, ha approvato il nuovo Piano industriale 2022-24 che "avvia un percorso di trasformazione basato sulla creazione di distinte legal entities, netco e servco (consumer, enteprise e tim brasil), superando il modello di integrazione verticale". Il board inoltre ha "dato mandato all'amministratore delegato di sviluppare il progetto esecutivo di riorganizzazione che verrà presentato entro la semestrale. Tale progetto sarà in grado di far emergere il valore instrinseco degli asset di gruppo", spiega TIM in una nota.

La separazione di TIM prevede una ServCo in cui confluiscono asset di rete mobile, piattaforme di servizio e data center articolata in: Enterprise - Attività commerciali nel mercato Enterprise integrate dalle digital companies Noovle, Olivetti e Telsy; Consumer - Attività commerciali nel mercato retail Consumer e Sme (Small and Medium Business); e Tim Brasil: l'azienda mantiene la sua focalizzazione su una strategia di valore e trarrà un'ulteriore spinta alla crescita dall'integrazione degli asset di Oi, continuando nel suo percorso verso una "Next Gen Telco". Ed una NetCo in confluiscono "asset di rete fissa, le attivita' wholesale domestiche e quelle internazionali di Sparkle",

Ricavi servizi visti in leggera crescita. Ebitda Stabile
I target finanziari del piano 2022-2024 di TIM con l'attuale modello organizzativo e di business prevede ricavi di gruppo da servizi in leggera crescita nel periodo (low single digit Cagr growth, with 2022 low single digit decrease) e un ebitda di gruppo atteso stabile nel periodo di piano (Cagr flat, with 2022 low teen decrease). L'ebitda After Lease è visto in leggero calo (low single digit Cagr decrease with 2022 mid to high teens decrease:). L'acquisizione degli asset di Oi impatta i canoni di leasing nel periodo di piano e questo impatto sara' assorbito solo dopo l'arco temporale di piano. Il Capex di gruppo è stimato a circa 4 miliardi nel 2022, circa 3,9 miliardi nel 2023 e 3,8 miliardi nel 2024, con domestic Capex inferiori al 15% dei ricavi nel medio-lungo termine. L'indebitamento netto di gruppo 2022 sara' influenzato da pagamenti non ripetibili per un totale di 3,7 miliardi, in particolare per l'acquisizione dello spettro in Italia e in Brasile e l'acquisizione degli assets di Oi, il cui impatto sul leverage sarà completamente assorbito entro il 2025.

Advisor avanti su KKR, analisi chiusa a breve
Nella nota del piano industriale, TIM fa sapere che è in via di finalizzazione la valutazione degli advisor sulla manifestazione d'interesse di KKR e seguirà la decisione del board. "Con la finalizzazione del piano industriale, gli advisor finanziari e legali del cda hanno ricevuto tutti gli elementi rilevanti e necessari per valutare la manifestazione d'interesse indicativa e non vincolante di KKR. Questa analisi sarà conclusa rapidamente. Una volta completata, il CdA si riunirà per valutare le determinazioni di competenza e decidere i passi successivi in merito".

(Foto: © gonewiththewind/123RF)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.