Facebook Pixel
Giovedì 1 Giugno 2023, ore 17.55
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bollette, con crollo gas risparmi per 600 euro a famiglia

Economia, Energia ·
(Teleborsa) - Arriveranno nei prossimi mesi no bollette più leggere per la luce ed il gas, complice la riduzione del prezzo della materia prima al di sotto dei 50 euro, ben più conveniente di quanto quotava allo scoppio della guerra in Ucraina. E' l'effetto del price cap e della ritrovata unione della politica europea, ma anche di un inverno insolitamente mite e delle prospettive di una vicina conclusione del conflitto ad Est.



L'ARERA si prepara ad annunciare tariffe più economiche per chi ancora è nel mercato tutelato, grazie al recente ridimansionamento del prezzo al di sotto dei 50 euro sul mercato di Asterdam, con risparmi attesi di 600 euro a famiglia: 234 euro per il gas, 363 euro per la luce.

"Forse abbiamo esagerato col panico lo scorso autunno, ma quel che conta sono i prezzi ora in forte calo", ha riconosciuto il presidente di Nomisma Energia Davide Tabarelli, aggiungendo che si tratta per il gas del costo più basso da dicembre 2021 ed inferiore di 6 volte al picco dello di fine agosto oltre i 300 euro.

La tariffa del gas sarà fissata con ad inizio marzo. "Con questi prezzi internazionali possiamo stimare un calo del 17% a 0,83 euro per metro cubo, livello che non si vedeva dall'estate del 2021, e per le famiglie si tratta di un potenziale risparmio, su base annua, di 234 euro", assicura Tabarelli

Il costo dell'elettricità invece viene fissato in anticipo per tre mesi ed il prossimo aggiornamento di ARERA cadrà il 1° aprile. "Con questi prezzi possiamo sperare in una flessione del 25% a 40 cent per chilowattora, con un risparmio su base annua per la famiglia tipo, che consuma 2700 chilowattora anno, di 363 euro", afferma il presidente di Nomisma. Le tariffe raggiungeranno così i valori di fine 2021, ma saranno ancora doppie rispetto alla media di 20 cents registrata negli ultimi anni.

Le tariffe più economiche di lce e gas avranno anche un impatto positivo sull'inflazione, che scenderà velocemente sotto il 10%, avvantaggiando l'Italia che è il "Paese più esposto, con il suo gigantesco debito, all'aumento del costo dei tassi di interesse", con un effetto positivo - sostiene Tabarelli - anche su mutui e salari.

"I prezzi internazionali del gas sono sempre il doppio delle medie di lungo termine e sono quasi 5 volte le quotazioni del gas degli Stati Uniti", avverte Tabarelli, sollecitando di "continuare a diversificare, fare i rigassificatori, aumentare la produzione nazionale, tenere aperte ancora le centrali a carbone e spingere sulle rinnovabili".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.