Facebook Pixel
Lunedì 4 Marzo 2024, ore 13.07
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bollette, Pichetto: governo valuta meccanismi per l'uscita dal mercato tutelato

Economia, Energia ·
(Teleborsa) - Il ministro dell'Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto, ha dichiarato che "sono in corso valutazioni da parte del governo sul meccanismo di traghettamento al di fuori del mercato tutelato dei clienti domestici, ed in particolar modo dei vulnerabili, tenendo conto dell'instabilità dei prezzi dell'energia in questa fase storica. Si stanno valutando tempi e modalità del trasferimento". Rispondendo ad un'interrogazione sulla fine del mercato tutelato dell'energia per i clienti domestici nel corso del question time al Senato, Pichetto ha assicurato che "il Governo è conscio della rilevanza di questo passaggio e, in particolare, dell'importanza di accompagnare tale cambiamento con un'adeguata attività di informazione, affinché si promuova la massima consapevolezza da parte degli utenti e il completamento della liberalizzazione del mercato rappresenti un reale beneficio per gli stessi".

L'obiettivo, ha spiegato il ministro, è quello di "veicolare le corrette informazioni sulla normativa vigente in materia di apertura del mercato, sulle caratteristiche del servizio a tutele graduali, sulle relative tempistiche, sugli obblighi e sui diritti dei clienti finali, nonché sulle opportunità del mercato in termini di potenziali vantaggi derivanti da una pluralità di offerte, trasparenti e confrontabili. Gli utenti dovranno inoltre essere informati degli strumenti a loro disposizione per una scelta consapevole dei fornitori e delle offerte nonché degli strumenti di tutela".

Le azioni, ha proseguito, "saranno messe in campo nei tempi utili a garantire la piena efficacia degli interventi, con adeguato anticipo, nonché in prossimità dell'effettivo trasferimento dei punti di fornitura ai nuovi esercenti assegnatari del servizio a tutele graduali, in modo da sollecitare efficacemente la scelta attiva da parte del cliente".

Il ministro Pichetto ha poi ricordato che questa mattina al Ministero dell'Ambiente si è svolta la prima riunione della Piattaforma Nazionale per un Nucleare Sostenibile che "si pone l'obiettivo di definire in tempi certi un percorso finalizzato alla possibile ripresa dell'utilizzo dell'energia nucleare in Italia e alle opportunità di crescita della filiera industriale nazionale già operante nel settore".

"L'obiettivo prioritario - ha aggiunto - sarà quello di sviluppare nell'arco di alcuni mesi delle linee guida e una roadmap, con un orizzonte al 2030 e al 2050, per seguire e coordinare gli sviluppi delle nuove tecnologie nucleari nel medio e lungo termine, con una particolare attenzione agli Small modular reactor (SMR) e ai reattori di IV generazione (AMR) e comprendere le possibili ricadute di queste tecnologie in termini di sicurezza e costi-benefici del sistema". "I risultati del lavoro della Piattaforma saranno la base per valutare l'elaborazione e l'adozione da parte dell'Italia di una Strategia nazionale per il nucleare sostenibile", ha concluso il ministro.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.