Facebook Pixel
Milano 17:35
34.825,01 -1,62%
Nasdaq 18:23
18.661,36 +0,62%
Dow Jones 18:23
39.993,58 -0,03%
Londra 17:35
8.424,2 +0,05%
Francoforte 17:35
18.768,96 +0,35%

“Roma Arte in Nuvola”, un viaggio tra arte antica e contemporanea

Cultura, Economia
“Roma Arte in Nuvola”, un viaggio tra arte antica e contemporanea
(Teleborsa) - Comprendere i nuovi linguaggi dell’arte è fondamentale per rimanere al passo con i tempi. Si tratta di un concetto chiaro a chi questo mondo lo abita e ha intenzione di promuoverlo in tutte le sue forme. Vincenzo Marsiglia è un artista che ha compreso le nuove direzioni dell’arte e le condivide con un linguaggio universale che parte dall’antico per un viaggio attraverso secoli di storia dell’arte. Questa volta lo fa partendo da Roma, culla dell’arte antica, grazie alla Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea "Roma Arte in Nuvola".

Roma è una città d’arte, di cultura e movimento da secoli. Spesso si pensa alla Capitale solamente con uno sguardo rivolto al passato, come culla della cultura mondiale, immagine dell’antico che continua a vivere attraverso i suoi monumenti. Roma è molto di più. Non dimentica le sue radici artistiche e culturali e soprattutto non le rinnega, ma le concepisce come base di partenza per un continuo sviluppo dell’arte, che dialoga con sé stessa a partire da ciò che è passato, ma guardando al futuro.

È in questi termini che si afferma sulla scena artistica nazionale la fiera internazionale di arte moderna e contemporanea "Roma Arte in Nuvola" che è dal 2021 la più importante fiera di Roma del settore. L’offerta artistico-culturale di alto profilo non si limita ad una singola disciplina, ma spazia andando a toccare tutte le variegate sfaccettature dell’arte. Dalla pittura alle installazioni, dalla scultura alle performance, dalla videoarte alla digital art, alla street art, radunando le più importanti e rinomate gallerie italiane e internazionali e presentando numerosi progetti speciali: mostre, installazioni e performance. Con la curatela della direttrice artistica della fiera Adriana Polveroni e sotto la direzione generale di Alessandro Nicosia, "Roma Arte in Nuvola" ha già colmato quel vuoto di proposta artistica di cui la città di Roma aveva bisogno. Si tratta di un costante dialogo tra le culture del passato che predominano la città con quelle del presente e del futuro e i nuovi sviluppi dell’arte, necessari per rendere veramente Roma la città eterna. La fiera internazionale di arte moderna e contemporanea "Roma Arte in Nuvola" avrà inizio il 24 novembre e fino al 26 ospiterà nello spazio de “La nuvola” in Viale Asia 40/44, nel quartiere Eur di Roma oltre 150 gallerie nazionali ed estere, più di 20 installazioni e performance artistiche e numerosi talk per approfondire i temi di grande urgenza e attualità nel mondo dell’arte. Dai grandi spazi espositivi dedicati alle gallerie nazionali e internazionali, alle nuove proposte artistiche, show e stand dedicati a singoli artisti, passando per i nuovi linguaggi espressivi dell’arte di domani e le nuove sperimentazioni artistiche.

“Roma Arte in Nuvola” racchiude tutto il mondo dell’arte senza lasciare indietro nessuno, imponendosi come realtà significativa dell’arte moderna e contemporanea. Artisti come Vincenzo Marsiglia incarnano il perfetto spirito di simbiosi tra antico e contemporaneo che propone “Roma Arte in Nuvola”, con l’installazione "Map (Star) the World Cloud", un anfiteatro multisensoriale che trasporta il visitatore nel cuore di un’antica agorà greca, grazie all’uso di Hololens2 digitali. Un’opera d’arte digitale per creare movimento, curiosità e condivisione, guidati da una scultura posta al centro dell’anfiteatro che il visitatore potrà mappare, osservando dettagli impercettibili grazie alla tecnologia.

Il dialogo tra antico e contemporaneo prosegue all’interno di Map (Star) the World Cloud con gli incontri del 24 novembre a partire dalle ore 18:30. Una serie di talk per ricreare l’atmosfera delle agorà, uno spazio di condivisione che si alimenta con il dialogo, dando voce alle questioni più urgenti del mondo dell’arte e della contemporaneità a contatto con l’innovazione digitale. Gli incontri, moderati dal curatore Davide Sarchioni e Adriana Polveroni vedranno ospiti, fra gli altri, Lyda Patitucci, Michele Franzese e Andrea Lai. Era di grande importanza che Roma potesse nuovamente affacciarsi sulla scena internazionale con una specifica piattaforma dedicata all’incontro tra arte moderna e contemporanea e all’emergere delle nuove proposte artistiche, con l’obiettivo di rivestire un ruolo propulsore nei confronti dell’area mediterranea nel suo complesso.
Condividi
```